DOMICILIARI PER IL 48ENNE DI SULMONA TROVATO CON 57 GRAMMI DI COCAINA

Francesco Di Mario, 48 anni, è stato fermato ieri dalla Guardia di Finanza di Sulmona con 57 grammi di cocaina e due bilancini di precisione. Questa mattina, Di Mario è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari, Francesca Pinacchio, che ha celebrato l’udienza di convalida direttamente dal carcere di massima sicurezza, dove l’uomo era stato temporaneamente detenuto in attesa della misura cautelare.

L’uomo, al momento dell’udienza, non ha fornito alcuna dichiarazione. L’arresto è stato quindi convalidato, e Di Mario dovrà ora rimanere ai domiciliari nella sua “cella domestica”.

Il suo arresto è scaturito dall’azione dei cani antidroga, che hanno rilevato l’odore di cocaina proveniente dalla sua autovettura. La vettura, trovata in stato di semi-abbandono dalla polizia locale e dalla Guardia di Finanza, ha scatenato una perquisizione domiciliare che ha portato alla scoperta della droga.

Non è la prima volta che Di Mario attira l’attenzione delle forze dell’ordine: pare infatti che fosse sotto controllo da tempo. Questo potrebbe avere un nesso con il fermo di due corrieri romani, avvenuto nello stesso quartiere lo scorso dicembre 2022.

Gli investigatori continuano a indagare sulla possibile connessione tra questi eventi, mentre Di Mario è ora costretto a scontare la sua pena ai domiciliari, in attesa del processo.

Domenico Verlingieri