RIPULITURA CANALI IRRIGUI: GLI AGRICOLTORI PLAUDONO AL CONSORZIO DI BONIFICA

Nel territorio di Pettorano sul Gizio e nella frazione Mastroiacovo di Introdacqua, un’azione di pulizia dei canali irrigui ha suscitato un’ondata di apprezzamento da parte dei piccoli agricoltori locali. Il Consorzio di Bonifica Aterno-Sagittario ha recentemente condotto questi importanti lavori, focalizzandosi in particolare sui canali della “Forma di Vallelarga”.

Il neo presidente del consorzio, Maurizio Monaco, ha ricevuto elogi per l’impegno e la dedizione dimostrati nell’organizzazione e nella realizzazione di tali interventi. Gli agricoltori locali, esprimendo la loro soddisfazione, hanno sottolineato la professionalità, la precisione e l’abnegazione al lavoro degli operai del consorzio, e l’importanza di un intervento che beneficia direttamente le loro attività agricole.

In particolare, viene lodato il coordinamento impeccabile dei lavori, guidato dal responsabile Claudio Marcaurelio di Pacentro e dalla guida locale Matteo nella zona di Pettorano sul Gizio. Questi professionisti hanno dimostrato competenza e dedizione nell’adempimento dei loro compiti, meritando l’apprezzamento e il riconoscimento della comunità agricola.

Gli agricoltori, inoltre, hanno evidenziato il loro approccio collaborativo e costruttivo nel corso degli anni nei confronti di tutti gli operai del consorzio di bonifica, sottolineando il ricordo del compianto Antonio Di Censo, che ha lasciato un’impronta positiva nella memoria di coloro che hanno lavorato con lui.

In un contesto in cui la gestione delle risorse idriche riveste un’importanza cruciale per la sostenibilità dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, l’efficace intervento del Consorzio di Bonifica Aterno-Sagittario assume un significato particolarmente rilevante. L’attenzione e la cura dimostrate nei confronti dei canali irrigui non solo migliorano le condizioni di lavoro degli agricoltori, ma contribuiscono anche alla conservazione e alla gestione responsabile delle risorse idriche del territorio.

In conclusione, l’azione di pulizia dei canali irrigui rappresenta un esempio positivo di collaborazione e impegno tra istituzioni, operatori e comunità locali, evidenziando l’importanza di investire nelle infrastrutture idriche per garantire un futuro sostenibile per l’agricoltura e l’ambiente. (D.V.)