RUGBY, LE RAGAZZE DELLA MEDIA OVIDIO CAMPIONESSE REGIONALI

di Domenico Verlingieri – Venerdì scorso all’Aquila, si è svolta la finale regionale dei campionati studenteschi di rugby. Tra gli eventi più attesi, la competizione femminile ha visto primeggiare la squadra della scuola media Ovidio di Sulmona, guidata dalla determinazione e dall’abilità delle giovani atlete peligne.

La vittoria è stata celebrata con gioia e orgoglio dalla coordinatrice della squadra, la professoressa Anna Benfatto, la quale ha sottolineato non solo il risultato sportivo, ma anche l’esemplare comportamento delle ragazze sia dentro che fuori dal campo. “Sono estremamente soddisfatta del risultato ottenuto e del modo in cui le nostre ragazze si sono impegnate e comportate durante l’intera competizione”, ha dichiarato la professoressa Benfatto.

Il successo delle ragazze della scuola media Ovidio è stato il frutto di un impegno collettivo che ha coinvolto anche il Sulmona Rugby, con particolare riconoscimento per i tecnici Andrea Guglielmi e Matteo Ventresca. La loro dedizione e il loro supporto hanno giocato un ruolo fondamentale nella preparazione delle giovani atlete, contribuendo alla loro crescita.

Nel corso della competizione, le ragazze della scuola media Ovidio hanno dimostrato il loro valore superando le sfide con le scuole medie di Teramo, L’Aquila e Avezzano. La loro determinazione e il loro spirito di squadra hanno fatto la differenza, consentendo di conquistare la vittoria e il titolo di campionesse regionali.

Ora, il prossimo obiettivo per le talentuose atlete sarà rappresentato dalla finale nazionale, in programma dal 20 al 24 maggio a Salerno. Un’opportunità per mettere alla prova le proprie abilità a livello nazionale e per continuare a portare in alto il nome della scuola media Ovidio e della città di Sulmona.

Di seguito, i nominativi delle campionesse della scuola media Ovidio: Giulia Di Pietro, Marta Giuliani, Silvia Berarducci, Giulia Spoletini, Valentina Pacella, Ludovica Olivieri, Lorena Ciamacco, Stefania Caminiti e Camilla Cianchetta. Queste giovani atlete sono un esempio di determinazione, impegno e talento, e rappresentano il futuro brillante del rugby femminile.