POSTÒ FOTO DI BARE E FUNERALI SUL PROFILO DELLA SUA EX, ORA RISCHIA IL PROCESSO

Chiuse le indagini che vedono un 33enne di Sulmona accusato di maltrattamenti e persecuzioni nei confronti della sua ex. Secondo le accuse, l’uomo sarebbe arrivato a postare sui social foto e storie raffiguranti una bara proprio per intimorire la donna. Nei giorni scorsi, il 33enne ha ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini con cui la procura lo invita  e presentare, entro i canonici 20 giorni,  le memorie difensive tramite il suo avvocato, Pietro Autiero Celidonio. I fatti che hanno spinto la donna a rivolgersi alla polizia fanno riferimento al 14 dicembre 2023 quando la donna, mentre faceva la spesa, era stata avvicinata dall’uomo con fare minaccioso tanto da spingerla a barricarsi nella sua auto parcheggiata all’esterno del supermercato in via Cavriani.

I due si erano frequentati una decina di anni fa ma la relazione era finita da tempo fino a quando, nei mesi scorsi, c’era stato un riavvicinamento che avrebbe portato il 33 enne a perseguitare la donna. Messaggi, pedinamenti, aggressioni verbali, tentativi di aggressione fisica e minacce gravi. In più occasioni infatti, stando alle accuse raccolte dalla polizia, il giovane era arrivato perfino a pubblicare sulla rete sociale di facebook e su instagram le immagini di bare e funerali, accompagnate da alcune frasi riconducibili alla relazione in questione, creando nella donna uno stato d’ansia e preoccupazione per la propria incolumità. Tanto che l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento e del braccialetto elettronico, ancora in atto.