MORTE ALESSIO ESPOSITO, CHIESTO IL PROCESSO PER OMICIDIO STRADALE

Chiesto il rinvio a giudizio per Quintino Di Loreto, 84enne di Pratola Peligna, imputato di omicidio stradale per la morte di Alessio Esposito, il giovane di 26 anni di Pratola Peligna che perse la vita mentre viaggiava a bordo della sua moto sulla provinciale 10, tra Raiano e Pratola. Lo ha deciso il sostituto procuratore Edoardo Mariotti al termine delle indagini inviando la richiesta al giudice per le indagini preliminari, che ha fissato  per il prossimo 14 luglio l’udienza preliminare nella quale dovrà decidere se mandare o meno a processo l’anziano pratolano.

Secondo la ricostruzione della magistratura inquirente  Esposito, quel giorno, (il 19 aprile 2023), era in sella alla sua moto e stava percorrendo la strada provinciale tra Prezza e il bivio sulla provinciale 10, tra Raiano e Pratola quando poco dopo il cimitero di Raiano, si era scontrato con la Golf guidata da Di Loreto. Il giovane motociclista era stato sbalzato dalla sua moto per circa quaranta finendo in un campo e morendo sul colpo. I traumi riportati dal giovane nello scontro tra moto e auto, come certificato dall’anatomopatologo, Ildo Polidoro, erano stata l’unica causa a provocare il decesso del 26enne. Ora la richiesta di rinvio a giudizio per l’84enne di Pratola Peligna.