CANILE “ABUSIVO”, LAVORI DOPO 20 ANNI: TRASFERITI 22 CANI

Sono entrati nel vivo questa mattina i lavori al canile comunale Noce Mattei di Sulmona con la demolizione delle prime opere. Si tratta di interventi attesi da un ventennio per mettere a norma la struttura e iscriverla all’anagrafe dei canili regionali. A sollevare l’anomalia, riscontrata dal Comune in fase di istruzione della gara, erano state alcune associazioni. Così con 90mila euro sono stati affidati i lavori, partiti in giornata. Gli interventi riguardano la demolizione di alcuni box abusivi, l’innalzamento delle recinzioni interne attualmente non a norma, ripristino degli ambulatori, realizzazione di un’area per lo sgambamento e una per l’isolamento dei cani in ingresso o che presentano problemi di gestione o che sono malati. Attualmente nelle gabbie a Sulmona ci sono 111 animali, altri 22 sono stati trasferiti nel canile di Collelongo per il tempo necessario allo svolgimento dei lavori. Sulle condizioni dei cani ospitati a Sulmona, la Procura della repubblica ha aperto un’inchiesta e proprio in questi giorni ha disposto nuove indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *