SOLE E CALDO PER LA PASQUETTA IN ABRUZZO, GITA FUORI PORTA AL MARE E IN MONTAGNA

Lunedì di Pasquetta con traffico intenso in mattinata soprattutto sulla costa, nonostante l’annunciato peggioramento del tempo sulla regione, per la gita fuori porta che ha portato molti abruzzesi verso il mare, anche se non manca chi si è avventurato in montagna: la mattinata soleggiata è stata caratterizzata da un caldo atipico per il periodo, con punte di 29 gradi sul litorale adriatico, e circa 20 gradi nell’entroterra; nel primo pomeriggio si è alzato un forte vento, con le prime avvisaglie del cambiamento delle condizioni meteo, caratterizzato dall’aumento di nubi e dall’arrivo di piogge irregolari soprattutto nelle aree interne, soprattutto nell’aquilano. Secondo l’analisi di Coldiretti/Ixè un italiano su tre (34%) ha deciso di trascorrere la Pasquetta all’aperto nonostante il tempo incerto, mentre il 40% è rimasto in casa; il 16% ha preferito andare a trovare parenti e amici. Secondo Terranostra in Italia più di 350mila persone hanno deciso di pranzare in un agriturismo e molte delle 25mila aziende agrituristiche presenti in Italia, conclude la nota, si sono attrezzate per la giornata con l’offerta di alloggio e pasti completi o di colazioni al sacco, mettendo a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper. In molti casi il menu è a base degli avanzi del pranzo di Pasqua, per il quale secondo la stima della Coldiretti gli italiani hanno speso oltre 2 miliardi di euro. Per Pasquetta le grigliate sono la tradizione, accanto a lasagne, salumi e formaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *