AVEVA RUBATO SOLDI E CARTE DI CREDITO, CONDANNATO GIOVANE DI SULMONA

Dieci mesi di reclusione, 300 euro di multa e pagamento delle spese processuali. Questa la pena inflitta dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Piazza Capograssi a Manuel Antonio Mangiarelli, 30enne di Sulmona, finito sotto processo per furto e utilizzo indebito di carta di credito. La vicenda risale al 2 dicembre 2020 quando, secondo l’accusa del pubblico ministero, il giovane aveva rubato dalla borsa di una donna il portafogli con 50 euro in contanti, documenti personali e tessera bancomat.

In seguito aveva effettuato due prelievi in due sportelli bancari per un importo complessivo di 500 euro. Mentre si trovava in fila al Cup la donna si era accorta del furto e aveva sporto denuncia alla polizia. Le indagini svolte degli operatori del commissariato hanno permesso di individuare l’autore dell’episodio tramite l’analisi delle telecamere di sorveglianza installate nelle banche e in un condominio vicino.