TAGLIERI E ANGELOSANTE ESPRIMONO SOLIDARIETÀ AGLI AGENTI DEL CARCERE DI SULMONA

Ieri nel carcere di Sulmona un agente della polizia penitenziaria è stato minacciato di morte da un detenuto che ha tentato di strangolarlo. Sette i giorni di prognosi per il poliziotto che ha riportato delle ferite. Il detenuto inoltre ha tentato di aggredire altri agenti, con i piedi di un tavolo, i quali sono riusciti a tenere sotto controllo la situazione. “Esprimiamo la nostra solidarietà agli agenti della polizia penitenziaria di Sulmona per l’accaduto”, affermano Luisa Taglieri e Simone Angelosante “Il 26 Gennaio abbiamo visitato l’istituto penitenziario alla presenza dell’On Nazario Pagano e incontrato il direttore Stefano Liberatore e alcuni agenti della polizia penitenziaria i quali ci hanno esposto le difficoltà del carcere legate al personale e le criticità che ci sono all’interno del penitenziario.” “La mancanza di personale”, sottolineano Taglieri e Angelosante “crea un ulteriore disagio sapendo che verrá inaugurato un nuovo padiglione. Per questa ragione occorre che vengano impiegate nuove forze per garantire una maggiore sicurezza”.