PROTESTA DEGLI AGRICOLTORI: “SIAMO PRONTI A PORTARE I TRATTORI IN CORTEO”

Dopo la manifestazione pacifica in diverse zone dell’Abruzzo, dagli spazi dell’ex Cofa a Pescara al parcheggio del casello autostradale di Pratola Peligna-Sulmona, l’intento degli agricoltori è portare i trattori in strada nei centri più grandi: Pescara, Chieti e L’Aquila. In tal senso sta lavorando Dino Rossi del Cospa che afferma: “la nostra protesta è riuscita nonostante le chiacchiere di qualche associazione di categoria. Possiamo dirci soddisfatti per la partecipazione. Ma di certo non possiamo mollare ora”.
Dopo il presidio territoriale che si è spostato nei caselli autostradali della Valle Peligna e della Marsica, con la presenza di circa cento trattori, nella seconda fase della protesta ci si muoverà molto probabilmente in corteo. Una manifestazione che ha come obiettivo quello di evidenziare il disagio dovuto al taglio dei sussidi al gasolio, i costi di produzione, le politiche agricole dell’Unione Europea e i mancati contributi per la minima lavorazione. “Tutte criticità che mettono in ginocchio il nostro settore” conclude Rossi.