NANNARONE AL SINDACO: L’ASSESSORE RICO MENTE?

di Teresa Nannarone –  Gentile Sindaco, la presente per chiederLe se è o meno a conoscenza del fatto che l’assessora ai lavori pubblici da Lei nominata, Ilenia Rico, risulta tuttora progettista e direttore dei lavori insieme al geom. Stefano Goti del Condominio “Via Martiri di Cefalonia” sito nell’omonima Via nei pressi di Viale Mazzini a Sulmona, come d’altronde si evince dal cartellone apposto sul cantiere.
Le chiedo anche se Lei è o meno a conoscenza del fatto che tra i proprietari dello stabile figura anche il geometra Franco Casciani, ex assessore ai Lavori pubblici  e segretario del Partito democratico, ovvero colui che ha rivendicato insieme al capogruppo Mimmo Di Benedetto la nomina della Rico, nonostante la sua “anima” leghista.
Infine Le chiedo di sapere se l’assessora Rico ha rinunciato, come espressamente prevede la legge art. 78 TUEL comma 3 (“I componenti la giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall’esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato”), a tutti i lavori di edilizia pubblica e privata nella Città di Sulmona, compreso quello dell’abitazione del geom. Casciani, oppure no.
E poiché in tale ultima ipotesi l’assessore, in sede di accettazione dell’incarico, avrebbe, quindi, dichiarato una cosa diversa da quella vera, e cioè di non avere incompatibilità in corso, Le chiedo di assumere i provvedimenti necessari.
In ogni caso, Le chiedo, perché è suo dovere, informare tutta la Città sulla situazione sopradescritta.
Le ricordo che Lei ha sacrificato assessori che erano stati eletti in Consiglio perché ha dovuto di nuovo sottostare ai diktat di coloro che si spacciano per “democratici”, decretando la fine dell’esperienza “Liberamente Sulmona”, togliendo rappresentanza a forze politiche e nominando il tecnico di fiducia privato del segretario del Pd.
Mi aspetto da Lei, come credo tutti i cittadini sulmonesi, almeno questa volta, la trasparenza promessa in campagna elettorale e il rispetto delle norme.
Quindi una risposta tempestiva.
Perché la politica, quella sana, non va in vacanza mai, neppure a Natale.

4 commenti su “NANNARONE AL SINDACO: L’ASSESSORE RICO MENTE?

  • Gli intoppi sono creati e gestiti da gente invidiosa ma caparbia e che se si dovessero veramente spiegare gli intoppi passati ci sarebbe il delirio !!!
    Forza che ce la farete a rovinare anche questa giunta e interrompere importanti lavori.

  • Corre l’obbligo, alla luce della lettera aperta del consigliere Teresa Nannarone al Sindaco Di Piero, di rassicurare lo stesso consigliere sulla correttezza amministrativa, professionale e morale della scrivente.
    In data 21.11.2023 sottoscrivevo l’accettazione della carica di Assessore, con delega principale ai LL.PP., nella Giunta del Sindaco Di Piero.
    Come da disposizione normativa, rassegnavo immediatamente le dimissioni da dd.ll. degli incarichi privati sino alla medesima data ricoperti nel Comune di Sulmona, essendo gli incarichi pubblici già ampiamente conclusi alla medesima data.
    Come si evince dal cartello di cantiere fotografato, la progettazione dell’opera è risalente a novembre 2022, quindi conclusa anch’essa alla data di assunzione della carica di Assessore.
    Mi preme comunque precisare che sono in possesso di tutta la documentazione a riprova di quanto asserito.
    Cordiali saluti,
    Ing. Ilenia Rico

  • Così come descritto l’intoppo c’è tutto ed è difficile da giustificare.

I commenti sono chiusi.