STUDENTESSE DELL’“OVIDIO” IN FRANCIA PER IL PROGETTO ERASMUS

Studentesse dell’ IIS Ovidio in Francia per il Progetto Erasmus “L’Europa dei diritti umani”. “Sentirsi parte di una comunità che non parla la stessa lingua e non ha la stessa identica storia, ma che condivide gli stessi principi nella lotta contro la discriminazione e la xenofobia.” È quello che hanno sperimentato, questa settimana, le studentesse della classe 5 IL del Liceo Linguistico “Vico”, insieme a ragazzi e ragazze delle scuole di Portogallo, Romania, Bulgaria e dei licei francesi di Dunkerque e “Beauregard” di Villefranche de Rouergue.  Il momento più emozionante e intenso della settimana di attività, che si è appena conclusa, è stato rappresentato dalla simulazione di arringhe al cospetto della Corte dei diritti dell’uomo in difesa di un cittadino pakistano arbitrariamente discriminato ed arrestato dalla polizia di Barcellona. Tutti i team degli studenti sono stati impegnati nel sostegno della stessa causa e hanno dimostrato grandi competenze, immedesimandosi nel ruolo di avvocati dell’accusa e della difesa con sicurezza e convinzione. Le arringhe e gli interventi degli studenti sono stati premiati dal sindaco di Villefranche de Rouergue, città ospitante, e da tre deputati della Repubblica Francese. Il premio come miglior assistente avvocato dello Stato è andato alla studentessa del linguistico Vittoria Antonetti. “Esperienze come queste”, spiega la referente dei progetti internazionali dell’IIS “Ovidio”, Emanuela Cosentino, “contribuiscono a rendere i nostri giovani dei cittadini europei più consapevoli e forse anche più capaci di trovare soluzioni efficaci ed originali a problemi complessi. Complimenti alle studentesse Chiara Paolilli, Vittoria Antonetti, Elisa Del Monaco, Aurora La Rosa e Simona Tartaglia che hanno rappresentato la nostra scuola e la città di Sulmona in quest’altra importante esperienza europea. E grazie anche alle docenti coinvolte nel progetto Maria Orsola Boschiero, Cathy Petrucci e Antonella Ferrucci, che non hanno mai fatto mancare il loro prezioso supporto”. Il progetto Erasmus “L’Europe des Droits de l’homme” 2021-2024 continuerà anche il prossimo anno con altre due mobilità: in Portogallo a marzo e a Strasburgo a maggio.

2 commenti su “STUDENTESSE DELL’“OVIDIO” IN FRANCIA PER IL PROGETTO ERASMUS

I commenti sono chiusi.