SANTA CHIARA, LAVORI IN 2 MESI: MINI GARA PER IL PARCHEGGIO SOTTO INCHIESTA

Tre imprese chiamate dal Comune di Sulmona per la mini gara volta all’affidamento dei lavori per la riapertura del parcheggio di Santa Chiara, infrastruttura finita sotto la lente della magistratura che aveva aperto un’inchiesta sulle attività di manutenzione e gestione a seguito della chiusura. L’indirizzo politico di sindaco e assessori è arrivato agli uffici comunali che stanno predisponendo gli atti. Il progetto approda all’esame della giunta. Gli interventi, che hanno un costo di 95 mila euro, saranno conclusi in due mesi lavorativi e prevedono un intervento su diciotto pilastri della struttura per superare le criticità rilevate dai vigili del fuoco la scorsa estate. L’appalto complessivo, compresi oneri di sicurezza, ammonta a 140 mila euro circa. Nella mini gara a inviti il Comune terrà conto dell’offerta economicamente migliorativa, soprattutto in riferimento ai tempi di esecuzione dei lavori. “Il cronoprogramma prevede un periodo di sessanta giorni. Per cui inseriremo tale criterio e procederemo a invitare tre imprese”, annuncia l’assessore comunale, Ilenia Rico. Per la Pasqua del 31 marzo le auto potrebbero tornare quindi nell’autorimessa comunale, anche se l’assessore si dice fiduciosa. “Esistono i tempi tecnici, ma riapriremo prima”, dice, “d’altronde l’emergenza parcheggi è un problema più che palpabile nel centro storico, risolto solo in parte con l’incremento dei posti auto in piazza Garibaldi”. Il silos di Santa Chiara era stato chiuso lo scorso 10 agosto per i gravi pericoli di cedimento strutturale.