NUOVA RETE OSPEDALIERA, LA PORTA: ECCO COSA CAMBIA PER SULMONA

“Un grande risultato che non era affatto scontato e per il quale abbiamo lavorato tanto e con impegno, io in prima persona come consigliera regionale del territorio, anche nei momenti più difficili in cui siamo stati anche derisi per la nostra forza di volontà”. La consigliera regionale di Forza Italia, Antonietta La Porta, commenta così l’approvazione, da parte del consiglio regionale, della nuova rete ospedaliera che sancisce per l’ospedale di Sulmona la classificazione di Dea di primo livello. Una classificazione, rispetto a quella di ospedale di base, che si traduce fattivamente nel mantenimento del punto nascita, il potenziamento di reparti e servizi sanitari e non ultimo il reclutamento di personale. Ci sono già due nuovi primari  in chirurgia e medicina, e sono stati banditi altri tre concorsi per ortopedia, cardiologia e ginecologia. “In questi giorni la Asl1, che ringrazio”, aggiunge la consigliera regionale, “sta concludendo la procedura di reclutamento di una unita in diabetologia e una in ginecologia e  previsto un nuovo contratto per un nefrologo per la dialisi. “Un risultato importante che non va sottovalutato”, prosegue, “molto resta da fare ma sono state gettate le basi per migliorare seriamente la sanità in Valle Peligna, un ringraziamento va per l’impegno profuso alla giunta regionale, al presidente Marsilio, all’assessore Verì. Continuerò a lavorare affinché tutti gli impegni presi vengano rispettate per garantire e potenziare i servizi esistenti e crearne altri sul territorio”, conclude.

5 thoughts on “NUOVA RETE OSPEDALIERA, LA PORTA: ECCO COSA CAMBIA PER SULMONA

I commenti sono chiusi