INTRODACQUA, ROTATORIA INCOMPATIBILE CON GASDOTTO: SNAM FRENA PROVINCIA E COMUNE

La società multinazionale Snam frena la Provincia dell’Aquila per la realizzazione di una rotatoria sulla strada regionale 479 all’ingresso del comune di Introdacqua, progetto che rientra nelle misure per migliorare la sicurezza stradale. L’opera, come ha scritto Snam in una nota inviata al Comune e alla Provincia, è incompatibile con il metanodotto Ciciliano-Vastrogirardi che attraversa anche quella linea. Un’interferenza che ha spinto il sindaco del piccolo centro della Valle del Sagittario, Cristian Colasante, a rivolgersi direttamente alla Prefettura dell’Aquila per l’attivazione di un tavolo. La Snam ha ricordato nello specifico che, già negli anni 2012-2014, aveva invitato il Comune a trovare ulteriori soluzioni onde evitare di sospendere “l’erogazione di metano a una linea che attraversa la gran parte del centro-sud Italia”. “Abbiamo avviato un tavolo con la Prefettura dell’Aquila al fine di garantire il salvataggio dell’opera e avviare il percorso con la Snam per soluzioni idonee – spiega il sindaco Colasante – Abbiamo messo in campo anche l’ulteriore ipotesi di modifica sia dell’attuale assetto stradale sia di soluzioni alternative per aumentare la sicurezza dell’incrocio”.

One thought on “INTRODACQUA, ROTATORIA INCOMPATIBILE CON GASDOTTO: SNAM FRENA PROVINCIA E COMUNE

  • Ma pensavo che il metanodotto non fosse compatibile con le nuove normative ma anche dannoso ed inutile.
    Così dicono tutti gli esperti, ma chiaramente ignorati.

    2
    1

I commenti sono chiusi.