RIVOLTA COMMERCIANTI, ECCO LE SOLUZIONI PER FAVORIRE GLI ACQUISTI DI NATALE

Il parcheggio di Santa Chiara riaprirà solo nei primi mesi del prossimo anno, forse agli inizi del mese di febbraio, ma solo se tutto andrà per il verso giusto. Lo ha detto chiaro e tondo ieri mattina, il dirigente del terzo settore del Comune, Franco Raulli, a margine dell’incontro che il sindaco e i nuovi assessori hanno avuto con i commercianti e gli ambulanti del centro storico. Un incontro pieno di tensione, a tratti duro, in cui i commercianti hanno illustrato la drammatica situazione che sta vivendo il loro settore che proprio a seguito della chiusura del parcheggio di Santa Chiara, ha subito un calo negli incassi di oltre il 40% e in alcuni casi si è arrivati a superare il 60%. Un incontro in cui i commercianti hanno fatto presente agli amministratori che non avrebbero accettato promesse ma solo soluzioni per arginare in qualche modo i disagi provocati dalla mancanza di zone di sosta a ridosso del centro storico. E la prima soluzione che ha visto tutti d’accordo, tranne la polizia locale, è quella di creare parcheggi a “spina di pesce”, nell’anello interno di piazza Garibaldi. In questo modo si riuscirebbe ad avere un centinaio di posti in più in cui poter sostare per poi raggiungere agevolmente il cuore della città. I commercianti hanno quindi chiesto al sindaco di avere vigili urbani meno intransigenti e più collaborativi, almeno nel periodo delle feste natalizie. Inoltre nei giorni di mercato, il mercoledì e il sabato, sarà realizzato un corridoio al lato della farmacia Delfino, per permettere alle auto di poter transitare regolarmente anche durante le ore di mercato.

Gianni Mariotti e un altro commerciante

“Stiamo individuando insieme al sindaco e agli assessori anche altri spazi a ridosso del centro storico da poter utilizzare come parcheggi”, afferma il portavoce dei commercianti Gianni Mariotti. “Magari lungo la circonvallazione orientale, nei pressi proprio dell’ingresso del parcheggio di Santa Chiara e sul marciapiede della circonvallazione occidentale che resterebbe in questo modo a doppio senso di circolazione”. Tutte proposte che dovranno passare al vaglio della polizia municipale che ha manifestato non poche perplessità per alcune soluzioni proposte, in quanto comporterebbero la sostituzione di buona parte dell’attuale segnaletica e creerebbero non pochi problemi alla circolazione”.

Il Sindaco Gianfranco Di Piero

“È stato un incontro positivo e propositivo perché a fronte delle richieste dei commercianti, i quali lamentano un disagio economico determinato dalla forzosa chiusura del parcheggio di Santa Chiara, si sta cercando di trovare un terreno di confronto per trovare soluzioni immediate ai problemi. La richiesta è stata qualla di utilizzare l’anello interno della piazza Garibaldi e credo che si possa fare, chiaramente per ragioni di emergenza e per il solo periodo delle festività natalizie”. Se le proposte dei commercianti potranno essere accolte si saprà solo venerdì, quando  la delegazione di commercianti e l’esecutivo torneranno a incontrarsi per elaborare il piano di interventi definitivo.

One thought on “RIVOLTA COMMERCIANTI, ECCO LE SOLUZIONI PER FAVORIRE GLI ACQUISTI DI NATALE

I commenti sono chiusi.