POSTE ITALIANE, A DICEMBRE PASSAPORTI NEGLI UFFICI POSTALI

Il Progetto Polis di Poste Italiane presto permetterà ai cittadini dei piccoli comuni abruzzesi di ritirare passaporto e carta d’identità direttamente negli uffici postali. In un’intervista al TGPoste, il condirettore generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, si è soffermato sul progetto di creazione dello sportello unico digitale nei 7.000 uffici postali ospitati dai comuni con meno di 15.000 abitanti.”Al momento – ha detto Lasco – stiamo già erogando servizi dell’Inps, certificati anagrafici e giudiziari. A partire da dicembre anche l’ufficio postale potrà erogare il passaporto, mentre da febbraio rilasceremo le carte di identità elettroniche e i servizi dell’Agenzia delle Entrate”. Il progetto Polis procede a ritmi elevati anche nella costituzione della più grande rete nazionale di aree di coworking, con 250 siti messi a disposizione in tutto il Paese. “Vogliamo dare a persone, aziende e professionisti l’opportunità di usare questi spazi. Queste postazioni non saranno solo nelle grandi città, ma soprattutto nelle realtà medio-piccole, per contribuire allo sviluppo sociale ed economico di tutto il Paese”, ha concluso. In 287 uffici postali abruzzesi sono già disponibili a sportello tre certificati Inps: il cedolino della pensione, la certificazione unica e il modello “OBIS M”, che riassume i dati informativi relativi all’assegno pensionistico. In Abruzzo, il progetto Polis, che comprende anche una completa riorganizzazione degli spazi finalizzata a ottimizzare la fruizione dell’ufficio, è stato già realizzato in 33 uffici postali, in altri 8 sono in corso i lavori di ammodernamento ed entro la fine dell’anno sono numerosi gli uffici postali che saranno coinvolti con l’inizio dei lavori. ANSA