TORNA IL SULMONA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL CON PIETRO CASTELLITTO

Al via la 41esima edizione del Sulmona International Film Festival, una manifestazione ricca di opere che regaleranno al grande pubblico emozioni e spunti di riflessione sul panorama cinematografico internazionale. Come ogni anno, approderanno a Sulmona, presso il Cinema Pacifico, grandissimi ospiti che renderanno il Festival ancor più denso di significato creando opportunità di confronto tra artisti e spettatori. E’ stato annunciato proprio oggi il primo dei molti ospiti, alla manifestazione che si svolgerà dall’8 novembre all’11 novembre, parteciperà eccezionale attore e regista Pietro Castellitto. L’artista romano porta con sè un cognome pesante, non passa inosservato nel mondo dello spettacolo, della televisione e del cinema. È, infatti, il primo figlio di Sergio Castellitto, uno degli attori italiani più premiati e sicuramente noti a livello internazionale. La madre invece è la scrittrice, attrice, drammaturga e sceneggiatrice Margaret Mazzantini. L’arte scorre nelle vene di Pietro Castellitto che ha da sempre vissuto in prima persona la bellezza del cinema e della narrazione. La sua prima apparizione risale è stata nel film “Non ti muovere”, adattamento cinematografico del romanzo di successo della madre, diretto dal padre Sergio, che è anche l’attore protagonista.

MANIFESTO UFFICIALE REALIZZATO DA ALICE IURI

Appare anche in “La bellezza del somaro” e in “Venuto al mondo”. Altri ruoli degni di nota sono: Secco, miglior amico del protagonista Zero in “La profezia dell’armadillo” e Francesco Totti nella serie tv dedicata al calciatore “Speravo de morì prima”. Pietro Castellitto è un’artista a tutto tondo, non solo il cinema ma anche la scrittura fa parte della sua vita, e infatti vince il Premio Viareggio con il suo primo libro dal titolo “Gli Iperborei”. Arriva il primo film da regista e sceneggiatore “I predatori” grazie al quale ottiene la candidatura per la migliore sceneggiatura originale, il David di Donatello come miglior regista esordiente e il Nastro d’Argento nella medesima categoria, oltre a un prestigioso riconoscimento alla settantasettesima Mostra del Cinema di Venezia. Continua il suo brillante percorso da attore, compare in “Freaks Out” e”Rapiniamo il Duce”. Il suo ultimo lavoro alla regia invece è “Enea”. In questa edizione del Festival sulmonese sarà protagonista del #SiffTalk e sarà onorato con il Premio Ovidio d’Argento, un riconoscimento che celebra l’eccellenza nel cinema italiano. L’appuntamento è quindi dall’8 all’11 novembre per partecipare in prima persona ai numerosi gli eventi, tra proiezioni di cortometraggi, film, documentari e talk con importantissimi ospiti del panorama cinematografico italiano. Presentato anche il Manifesto Ufficiale dell’edizione. Sono i colori, le geometrie, i pattern di Alice Iuri che danno vita a un Ovidio nella tipica posa, che però per qualche giorno solleva un po’ la testa e alza lo sguardo, sgranando gli occhi e apprestandosi a vivere un’esperienza arricchente di meravigliose visioni cinematografiche. L’autrice è illustratrice e grafica in ambito editoriale, specializzata in ritratti di personaggi noti del mondo dell’arte, del cinema, della musica e della letteratura. Ha lavorato per Linus, L’Espresso, Mondadori e Salani. Nel 2023 ha vinto il Merit Award di 3×3 mag ed è stata selezionata come miglior disegnatrice di copertine per il Premio Boscarato del Treviso Comic Book Festival.

Available for Amazon Prime