PARCHEGGIO CHIUSO, DISAGI NEI GIORNI DEL MERCATO: COMUNE AL LAVORO PER LA RIAPERTURA

La chiusura del parcheggio coperto di Santa Chiara sta creando disagi a Sulmona il mercoledì ed il sabato, giornate in cui si svolge il mercato ambulante. Il traffico nell’area della centralissima piazza Garibaldi viene particolarmente attenzionato dalla Polizia Locale che sta faticando non poco per evitare le soste non autorizzate. Sono almeno una decina le sanzioni amministrative che vengono elevate ogni volta che c’è il mercato. In alcune circostanze le vetture avevano bloccato l’ingresso di Largo Mercatello, in altre sono state prese d’assalto via Montello e le traverse di Porta Napoli, mentre qualche rallentamento del traffico si registra nelle ore centrali della mattinata lungo le due circonvallazioni. La Polizia Locale, su disposizione del comandante pro tempore Paolo La Gatta, ha previsto il rafforzamento dei controlli nell’area di piazza Garibaldi. La pressione delle auto che si riversa in centro storico, in particolare nelle vicinanze del mercato, ha costretto a presidiare alcune zone per far fronte alla situazione, in attesa di una soluzione da parte del Comune. Domani è in programma un nuovo sopralluogo per stabilire gli interventi più urgenti da adottare. “Stiamo lavorando per riaprire il parcheggio in tempi rapidi”, afferma l’assessore alla mobilità Attilio D’Andrea, “come riferito anche dal vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Franco Casciani, contiamo di giungere alla riapertura già dalla metà di ottobre, almeno in maniera parziale”. Ad avvertire i disagi, sono in particolare gli abbonati al parcheggio di Santa Chiara che ha una copertura totale di circa 460 posti auto, ma il numero dell’utenza fissa annuale è di gran lunga inferiore alla metà perché “gli abbonati sono solo circa 120”, rende noto l’assessore D’Andrea, “inoltre ho ricevuto tante critiche perché il parcheggio non poteva essere utilizzato nelle ore notturne, visto che chiudeva a mezzanotte. Quando riaprirà, nella gara che faremo per l’affidamento della gestione, prevediamo l’apertura h24 per 365 giorni l’anno e, oltre ai lavori di ammodernamento, anche l’aumento dei posti auto che arriveranno a circa 500”. Per gli abbonati del parcheggio di Santa Chiara è previsto il rimborso. Gli interessati dovranno compilare il modulo disponibile sul sito istituzionale del Comune ed inviarlo via mail (protocollo@comune.sulmona.aq.it), o tramite pec (protocollo@pec.comune.sulmona.aq.it). Il modulo potrà anche essere consegnato a mano direttamente all’ufficio protocollo. La chiusura temporanea della struttura di Santa Chiara costringe a nuovi metodi per raggiungere comodamente piazza Garibaldi. Il Comune mette a disposizione, fino all’11 ottobre, una navetta gratuita che durante le mattine di mercoledì e sabato dalle 8 alle 14, ogni 10 minuti, fa da spola dalla piazza del mercato al piazzale Di Bartolomeo. Ma alcuni cittadini fanno notare che il traffico influisce molto sui tempi di percorrenza che si allungano rispetto ai previsti 10 minuti. “Il traffico diminuirà se il servizio navetta prenderà piede e verrà utilizzato da più persone”, replica l’assessore D’Andrea. Il Comune pensa anche ad un nuovo parcheggio nell’ex caserma Cesare Battisti, ma la situazione si complica perché le porte carraie, per l’entrata e l’uscita delle auto, risultano inagibili. Da Palazzo San Francesco fanno sapere che la soluzione sarà quella di creare degli ingressi laterali, di cui uno già esistente ma dovrà essere allargato. “Ci stiamo lavorando perché soldi disponibili ne abbiamo. Dopo la riapertura di Santa Chiara, speriamo a breve, vogliamo dotare la città di un altro parcheggio per dare una svolta definitiva al problema dei posti auto”, conclude D’Andrea.

One thought on “PARCHEGGIO CHIUSO, DISAGI NEI GIORNI DEL MERCATO: COMUNE AL LAVORO PER LA RIAPERTURA

  • Sogni !!!!
    E neppure una parola per i residenti ! Il deserto del “centro storico” il titolo altro che il parcheggio! Come se non esistessero e chi vuole venire non nei giorni di mercato non vale?
    Invece di tutelare con delibere di urgenza i residenti su spazi limitrofi min se me fa una parola: vergogna’nnb

I commenti sono chiusi