PIAZZALE STAZIONE SULMONA: LAVORI IN RITARDO, A RISCHIO COMMEMORAZIONE DEL 27 AGOSTO

Rischia di saltare la commemorazione delle 104 vittime del bombardamento della stazione ferroviaria di Sulmona che risale al 27 agosto 1943. Il cantiere allestito nel piazzale dello snodo ferroviario, a distanza di tre anni dall’inizio dei lavori, non è stato ancora riconsegnato, almeno nel primo lotto come si era convenuto nel corso di un summit tra Comune e Rfi. Si tratta di un appalto da 1,3 milioni che punta a riqualificare l’assetto del piazzale per renderlo più accessibile a mezzi e persone. Il progetto presentato da Rfi consiste nella creazione di un vero e proprio centro intermodale dotato di nuove aree di sosta gratuita, con stalli per persone a ridotta mobilità. I parcheggi attualmente al centro del piazzale saranno trasferiti nell’area a ridosso della stazione. Sarà realizzata anche un’area con punto informativo, bar, esercizi commerciali, sito per associazioni, ciclostazione. Un nuovo terminal sarà realizzato per autobus urbani ed extraurbani, saranno riqualificate le aree verdi e gli arredi urbani. Per il momento, dopo circa tre anni, è stato realizzato il primo lotto non ancora consegnato al Comune poiché è necessario predisporre la segnaletica orizzontale per parcheggi e bus. Un ritardo che, secondo gli addetti ai lavori, potrebbe condizionare la commemorazione del bombardamento.

Available for Amazon Prime