TRENO DEL PARCO SIRENTE VELINO, OLTRE 140 PER IL PRIMO VIAGGIO

Ottimo riscontro per il primo Treno del Parco Sirente Velino, partito questa mattina dalla Costa dei Trabocchi per portare oltre 140 turisti nella Valle dell’Aterno, alla scoperta delle bellezze del territorio. Ad accogliere i visitatori il sindaco di Fagnano Alto e presidente del Parco Naturale Regionale Sirente Velino, Francesco D’Amore, il presidente della Comunità del Parco, Mario Cercarelli, il direttore del Parco Igino Chiuchiarelli, il sindaco di San Demetrio ne’ Vestini Antonio Di Bartolomeo, il vice presidente del Consiglio regionale Roberto Santangelo, il consigliere regionale Americo Di Benedetto, il sindaco di Tione degli Abruzzi, Stefania Mariani, l’assessore di Acciano, Isabella Pace, autorità militari. Il tour operator Claudio Colaizzo ha seguito personalmente il viaggio inaugurale del treno. Soddisfatto il presidente D’Amore: “La collaborazione tra due enti regionali, quali Parco regionale e TUA, ha fatto la differenza. Quando si lavora per un obiettivo comune si vedono i risultati della cosiddetta buona pratica. Questo primo viaggio ci permette di tracciare un bilancio assolutamente positivo considerando la risposta all’iniziativa. Siamo sicuri che sarà il primo di numerosi treni”. Così Igino Chiuchiarelli, direttore del Parco: “E’ stato necessario un grande lavoro, anche di collegamento tra le varie strutture tecniche di TUA, stilando una convenzione di largo respiro che prevede tutta una serie di obiettivi, che cercano di andare oltre questo progetto, anche territorialmente”. “Si amplia l’offerta turistica per chi viene a visitare l’Abruzzo – ha dichiarato il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio -. Questa mattina la prima corsa del treno che dalla Costa dei Trabocchi ha portato numerosi turisti nel Parco Naturale Regionale Sirente-Velino, con fermata a Beffi dove è sceso il primo gruppo di viaggiatori e poi a Fagnano.  Voglio porgere i miei complimenti al presidente di Tua, Gabriele De Angelis e al responsabile della divisione ferroviaria di Tua, Enrico Dolfi, per aver saputo cogliere e realizzare questa importante opportunità per far conoscere anche le aree interne del nostro territorio e e preparare offerte turistiche capaci di coinvolgere i turisti che si trovano lungo la costa abruzzese. Complimenti che estendo anche al presidente del Parco Sirente-Velino Francesco D’Amore e ai sindaci del territorio che hanno accolto e favorito l’avvio di questa iniziativa”. “Questo territorio – ha sottolineato il vice presidente del Consiglio regionale Roberto Santangelo – si candida a diventare centrale nelle dinamiche turistiche della nostra Regione. Dobbiamo fare i complimenti al presidente del Parco, Francesco D’Amore, che ha messo insieme le realtà locali; complimenti anche a TUA per aver messo a disposizione i mezzi, finalmente possiamo dare nuova vita a questa ferrovia”. “Un’occasione bellissima, in questa stupenda vallata, frutto dell’intuizione del Parco Sirente Velino, in collaborazione con Tua. Il Consiglio Regionale dovrebbe far propria questa iniziativa che coinvolge diversi Enti e molti Comuni. Una grande partecipazione, molto coinvolgente e romantica, dall’alto trasporto emotivo – ha sottolineato il consigliere regionale Americo di Benedetto, già sindaco di Acciano -, sono molto legato a questi straordinari luoghi e, quindi, sono un po’ di parte, essendo questa la mia valle! “Oggi siamo qui, – ha aggiunto Antonio Di Bartolomeo, sindaco di San Demetrio ne’ Vestini e membro del direttivo del Parco -protagonisti del primo viaggio del Treno dalla costa alle aree interne. Il treno attraversa una vallata bellissima, che ora anche i turisti costieri potranno apprezzare in maniera pratica, con un servizio in più”.  Così Stefania Mariani, primo cittadino di Tione degli Abruzzi: “Un’opportunità che dà nuovo slancio alle aree interne. Ringraziamo il Parco, con il suo Presidente, per aver promosso un’iniziativa bellissima, fortemente voluta. Da parte nostra ci impegneremo per offrire maggiori servizi, affinché questa prima esperienza possa essere replicata e magari ampliata”.

Available for Amazon Prime