TENTA DI STRANGOLARE IL SUO MEDICO, DONNA DI 51 ANNI FINISCE SOTTO PROCESSO

Aveva aggredito il medico che si era recato nella sua abitazione per un controllo, tentando di strangolarlo. Ora una donna di 51 anni residente a Corfinio dovrà sostenere un processo  per il reato di violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Nel corso dell’udienza pre dibattimentale che è stata celebrata  ieri nel tribunale di Sulmona, il giudice monocratico Concetta Buccini, ha ritenuto sufficienti le prove raccolte a carico della donna dal pubblico ministero e ha fissato  la prima udienza del processo al mese di ottobre. I fatti fanno riferimento al 26 aprile dello scorso anno. Secondo l’accusa la donna, paziente del centro di salute mentale di Sulmona, per costringere il medico del Csm ad omettere un atto d’ufficio, gli avrebbe messo le mani al collo con l’intenzione di strangolarla. Insieme al medico c’era anche un’assistente che è stata presa per i capelli anche lei e fatta uscire di casa. L’avvocato Alessandro Tucci, che difende l’imputata ha già fatto sapere che chiederà per la sua assistita, una perizia tesa ad accertarne la capacità di intendere e volere al momento del fatto .

Available for Amazon Prime