RIPENSIAMO IL TERRITORIO: SULMONA SI FACCIA CAPOFILA DI UNA SVOLTA PER IL FUTURO

Vista la grave situazione del Comune di Sulmona, il nostro Movimento Ripensiamo il Territorio, lancia un appello sulla base della Coesione territoriale. IL Movimento lo fa grazie al proprio bagaglio concreto protagonista per anni di tante battaglie legate alla coesione territoriale, alla programmazione regionale, alla scarsa attenzione riservata dalla Regione a questo territorio ma anche alla voglia di costruire la ‘Grande Municipalità’ attorno ad un ruolo nuovo di Sulmona, alla lotta allo spopolamento, alla convinzione di puntare sulle sette Aree funzionali. E poi tenendo conto dei problemi della sanità, dei trasporti, occupazione,servizi sociali. Come non ricordare il Convegno organizzato a novembre 2012 proprio in città con il Ministro della Coesione Territoriale Fabrizio Barca e la costituzione successiva a Palazzo San Francesco della “Giunta del territorio”. Poi niente più’, la città fatica ad assolvere al ruolo di città guida di un vasto territorio. Troppi litigi. Ed ecco che noi, sempre vigili, ci riproviamo e ricordiamo come Movimento Ripensiamo il Territorio, ai politici di oggi le occasioni mancate nell’ultimo decennio. Noi siamo sempre pronti e convinti dell’attualità di riprovarci e con Sulmona che provi a rilanciarsi insieme a tutto il territorio per il bene di tutti. Noi ci siamo e Voi tutti, politici e cittadini?

2 commenti su “RIPENSIAMO IL TERRITORIO: SULMONA SI FACCIA CAPOFILA DI UNA SVOLTA PER IL FUTURO

  • Era oro che vi svegliaste ma potrebbe essere troppo tardi se in includete certi personaggi oscuri o del PD !!!!!

  • Sono passati venti anni da quando, scomodo assessore “tecnico”, avevo introdotto come essenziali elementi decisionali le conferenze di servizio territoriali per affrontare tutte le tematiche su un sistema distributivo in evoluzione, accelerate dall’appena approvato regolamento regionale. È stato un sistema che, fondato sulla valorizzazione dei più rilevanti momenti e manifestazioni dei vari Comuni, assicurasse una continua offerta commerciale territoriale senza mortificare alcun Comune. Ho contribuito con la stessa soddisfazione agli ultimi regolamenti commerciali di Sulmona e di Pratola Peligna nonché ai turni di servizio della rete distributiva di carburanti, sempre ricercando la migliore
    capacità del Territorio a soddisfare la domanda dei suoi residenti e visitatori. Oggi è ancora più vitale per il nostro spopolato Territorio rispondere in maniera collettiva alla domanda turistica e culturale per poter accedere alla borsa turistica importante. Così come solo con una progettualità territoriale si potrà accedere a finanziamenti extra regionali. Per ultimo spero che tutti i Comuni del Territorio entrino nella costituenda ABRUZZO FILM COMMISSION (attualmente mi risulta abbia aderito solo il Comune di Pacentro), visto che in altre Regioni è sempre più elevato il ritorno turistico delle attività delle “film commission” esistenti.

I commenti sono chiusi.

Available for Amazon Prime