DEPOSITO INCONTROLLATO RIFIUTI SPECIALI, DENUNCIATO TITOLARE DI UNA DITTA IN LIQUIDAZIONE

Nei giorni scorsi, i militari della stazione carabinieri forestali di Sulmona, impegnati nelle verifiche per la prevenzione dei reati ambientali, hanno individuato una vasta area (circa 3000 metri quadrati), interna alle pertinenze di una ditta (in fase di liquidazione), nel territorio comunale di Raiano, che estraeva calcare, in cui è stato realizzato un deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, senza autorizzazione. I militari hanno sequestrato l’area e deferito all’autorità giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Sulmona, l’amministratore unico, S.M. di 75 anni, contestando l’abbandono di rifiuti e l’attività di gestione di rifiuti non autorizzata da parte di imprese. In caso di condanna si rischiano le pene dell’arresto da sei mesi a due anni e l’ammenda da 2mila 600 a 26mila euro.

Available for Amazon Prime