LA VIA SACRA DEI PELIGNI, UN VIAGGIO ATTRAVERSO I SENSI

Un viaggio alla scoperta dei cinque sensi e delle bellezze del territorio. L’Archeoclub d’Italia – Sede di Sulmona è stata selezionata nell’ambito del bando per il turismo esperienziale, promosso e finanziato dalla Fondazione Carispaq, sulla base di un progetto denominato “La via sacra dei Peligni”, che si avvale della collaborazione di DiArTe ETS e del patrocinio dei Comuni coinvolti. Lo scopo della proposta è quello di collegare in un’ideale “via sacra” alcune delle emergenze archeologiche più importanti dell’area anticamente abitata dai Peligni, in un inedito abbinamento con i cinque sensi. Il primo appuntamento è sabato, 3 giugno, che vede come tappa il santuario di Fonte Sant’Ippolito a Corfinio e l’approfondimento del senso della vista; il percorso che dal borgo condurrà al sito archeologico sarà il perfetto soggetto di uno shooting fotografico da parte dei partecipanti, i quali, guidati e consigliati dai soci dell’Accademia Sulmonese di Fotografia (ASF), saranno invitati ad immortalare non soltanto il panorama e le emergenze culturali, ma soprattutto i piccoli particolari e i dettagli curiosi, che ritengono possano esprimere al meglio l’essenza del luogo, il cosiddetto genius loci (condividendo poi il tutto sui social con gli hashtag #viasacra e #peligni, in modo da dare maggiore visibilità all’iniziativa, ma soprattutto per promuovere il territorio in cui essa ha luogo). Il progetto proseguirà poi durante tutta l’estate con le seguenti tappe: 17 giugno, santuario di Ocriticum, Cansano (senso dell’udito); 15 luglio, santuario di Ercole Curino, Sulmona (senso del tatto); 5 agosto, tempio di Castel di Ieri (senso dell’olfatto); 9 settembre, catacomba paleocristiana di Castelvecchio Subequo (senso del gusto). Si terrà, dunque, sabato 3 giugno alle 16, nella piazza principale di Corfinio l’esperienza “Con gli occhi del pellegrino: un percorso antico per fotografare il presente”. Si raccomandano scarpe comode e macchina fotografica e/o cellulare per immortalare i dettagli del posto.