SULMONA, CASA DELLE CULTURE HA PRESENTATO CON BEPPE CONVERTINI IL LIBRO “PAESI MIEI”

di Gioia Perinetti – Sulmona ha accolto Beppe Convertini con grande calore in occasione della presentazione del suo libro “Paesi Miei” edito da Rai Libri, ieri all’Auditorium della Santissima Annunziata. Un incontro che è iniziato nel migliore dei modi, immergendo la sala in un vero e proprio clima di festa con alcuni dei musici della Giostra Cavalleresca della città, ricordando ai molti presenti la meravigliosa atmosfera suggestiva che avvolgerà la città a breve con la sua rievocazione storica. L’autore ha allietato la platea con alcuni degli episodi che hanno caratterizzato il suo tour nella penisola. “Paesi Miei è il mio terzo libro e nasce dalla voglia di mettere insieme gli appunti di viaggio, una sorta di diario di bordo che racconta le bellezze artistiche, storiche, culturali, paesaggistiche, enogastronomiche, usi e costumi; tutto ciò che ho potuto notare nella realizzazione di Linea Verde in onda su Rai 1”, ha dichiarato Beppe Convertini, e ha aggiunto:“l’intenzione è quella di mettere in luce le storie dei grandi uomini e delle grandi donne che fanno sì che la nostra agricoltura, l’allevamento e l’artigianato siano apprezzati in tutto il mondo”. Un progetto reso possibile dall’associazione Casa delle Culture in collaborazione con le associazioni Giostra Cavalleresca di Sulmona, Italia Nostra, Metamorphosis, Accademia italiana della cucina, Tradizioni domani, I Parchi Letterari, Città che legge e con il patrocinio della Fondazione Carispaq, Comune di Sulmona, Asp.n.2.  L’autore è rimasto incantato dalle terre d’Abruzzo e dai racconti che ha ascoltato durante le sue numerose tappe. “La cosa che mi ha colpito tantissimo è la storia dei pastori che fanno la transumanza, affascinante il forte attaccamento alla loro terra, al loro gregge, alle tradizioni. La pastorizia qui ha un sapore ancora più speciale. E poi l’Abruzzo in ogni suo angolo offre qualcosa di straordinario, a partire dall’Aquila che è stata ferita ma è rinata, Sulmona con tutte le sue tradizioni, una delle città più belle che io abbia mai visitato come del resto L’Aquila. Ci sono delle chicche, dei borghi, che sono unici al mondo!”, ha commentato Convertini. Durante la presentazione, sul palco con lui, Luisa Taglieri, componente del direttivo Casa delle Culture e responsabile dell’organizzazione Giostra Cavalleresca d’Europa, ha annunciato al pubblico la presenza di Beppe Convertini anche alla celebre Giostra, una comunicazione che ha riscosso il favore della platea; con lei Rosa Giammarco, presidente della Casa delle Culture, moderatrice del convegno, e Stefania Marcone dell’Ufficio Turistico di Sulmona che ha regalato ai presenti degli approfondimenti culturali sulla città. “La Giostra Cavalleresca di Sulmona è la più bella rievocazione storica di cui io abbia mai fatto parte, perché al di là della bellezza della manifestazione, e dei costumi antichi, mi è piaciuta la partecipazione di tutti i cittadini; quella voglia di portare avanti una tradizione così unica”, ha dichiarato il presentatore televisivo lieto di tornare anche quest’anno.

“Il volano di questa terra deve essere la cultura”, ha affermato Domenico Taglieri, presidente della Fondazione Carispaq, che proprio all’Auditorium ha chiesto a Beppe Convertini di essere il testimonial di un nuovo progetto che unirà la provincia nei nomi di Ovidio, Celestino V e Ignazio Silone; il conduttore ha felicemente accettato la proposta suggellando il momento con una stretta di mano. Un’attenzione particolare durante l’incontro è stata dedicata alla tematica dello spopolamento delle aree interne e alla valorizzazione dei paesi, con interventi da parte dei sindaci di Pacentro e Cansano e dei tanti rappresentanti delle associazioni che hanno sostenuto “Paesi Miei”. Tante le idee, numerose le occasioni di confronto e molti i progetti in cantiere, un bel modo per mettere in luce il territorio e tramandare ai molti le bellezze culturali e paesaggistiche non solo della nostra Sulmona ma dell’intero Abruzzo; per non perdere mai le tradizioni care alla terra di origine e per fare un passo avanti verso un brillante futuro.

One thought on “SULMONA, CASA DELLE CULTURE HA PRESENTATO CON BEPPE CONVERTINI IL LIBRO “PAESI MIEI”

  • 15 Maggio 2023 in 08:49
    Permalink

    ma un conduttore Rai può fare da testimonial a un’iniziativa sostenuta da una banca senza chiedere l’autorizzazione dell’azienda?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *