NON ACCUDIVA IL PADRE MALATO, CONDANNATO FURBETTO DELLA 104

Lavorava in nero invece di accudire il padre malato, nonostante gli fossero stati riconosciuti i benefici della legge 104. Per questa ragione, un collaboratore scolastico di 67 anni di Sulmona, S.R.R., è stato condannato a due anni e mezzo di reclusione per truffa ai danni dello Stato. A smascherarlo è stata la Guardia di Finanza, L’uomo, secondo l’accusa, nei giorni in cui si assentava dal posto di lavoro per i benefici della legge, svolgeva lavori edili in nero in abitazioni private invece di prestare assistenza al genitore. Il 67enne è difeso dall’avvocato Franco Zurlo.

One thought on “NON ACCUDIVA IL PADRE MALATO, CONDANNATO FURBETTO DELLA 104

  • Ma perchè in alcuni casi giustamente usate le iniziali, mentre in altri come nel caso dell’agente di polizia penitenziaria usate nome e cognome completi?
    Due pesi e due misure?

I commenti sono chiusi.

Available for Amazon Prime