CONTROLLI SALE GIOCO SULMONA, SCATTANO LE MULTE

Continuano i controlli dei carabinieri in Valle Peligna. Ieri i militari dell’Arma di Sulmona, del Nas di Pescara e dell’Ispettorato del lavoro dell’Aquila, hanno ispezionato esercizi commerciali, sale scommesse e sale slot del capoluogo peligno. Alle operazioni hanno collaborato anche gli ispettori dell’agenzia dei monopoli e delle dogane dell’Abruzzo. La verifica si è concentrata su più imprese commerciali gestite dai titolari delle licenze e, in taluni casi, dal personale preposto alla conduzione dei locali. Gli accertamenti hanno riguardato il controllo delle autorizzazioni per l’esercizio dell’attività commerciale, le regole d’impiego per i lavoratori, fino alla corrispondenza dei requisiti sotto il profilo igienico-sanitario, quindi la corretta manipolazione di alimenti e bevande somministrati. Infine, non sono mancate le verifiche tecniche sulle slot machine e sui terminali, le cui apparecchiature devono necessariamente rispondere ad un server centrale che gestisce l’intera rete nazionale. All’esito dei controlli, nei confronti dei responsabili delle attività, sono state elevate sanzioni amministrative per le carenze igienico sanitarie ravvisate all’interno dei locali, per la diffusione della musica fuori dagli orari consentiti dal regolamento comunale e per l’impiego di personale sprovvisto di attestati di formazione. Inoltre, in una delle attività controllate, è stata accertata la presenza di un 48enne del luogo, in violazione degli obblighi imposti dalla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali. Per questo, l’uomo è stato segnalato al tribunale di sorveglianza dell’Aquila.