BORSE DI STUDIO FABRIZIA DI LORENZO, ECCO I PREMIATI

Il consiglio regionale d’Abruzzo ha chiuso le pratiche amministrative per l’assegnazione delle borse di studio del concorso “Per non dimenticare le vittime del terrorismo”. L’Ente ha disposto il conferimento dei premi ai vincitori per complessivi 8.000 euro in base a quanto previsto dalla Legge regionale 43/2019. Il premio ha lo scopo di mantenere viva la memoria dell’abruzzese Fabrizia di Lorenzo, travolta nel dicembre 2016 da un attentatore alla guida di un tir a Berlino, e di quanti hanno perso la vita a causa di attentati terroristici. L’Assemblea legislativa regionale insieme al Comitato “Insieme per Fabrizia Di Lorenzo” e il Liceo “Giambattista Vico” di Sulmona, scuola nella quale aveva studiato la ragazza, ha messo a disposizione 8 borse di studio a favore degli studenti delle scuole frequentanti le classi terza, quarta e quinta superiore. Cinquantacinque partecipanti, provenienti da 20 istituti, si sono confrontati su un brano tratto dal “Discorso sulla Costituzione” del giurista e membro dell’Assemblea Costituente Piero Calamandrei. Gli elaborati sono stati valutati da una commissione composta da cinque membri: uno nominato dal Comitato “Insieme per Fabrizia Di Lorenzo”, tre docenti indicati dal Dirigente scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore Ovidio di Sulmona e uno, nelle veci di Presidente, nominato dalla Presidenza del Consiglio regionale dell’Abruzzo. Il primo posto è stato assegnato a Francesco Spinozzi dell’IIS “Mattei” di Vasto. Gli altri classificati sono stati: al secondo posto Giorgia Santoleri del Liceo Classico “Giambattista Vico” di Chieti, al terzo Ludovica Larocca del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Pescara. Premi anche per Vittorio Chicarelli del Liceo Classico “Torlonia” di AvezzanoGiulia Phillis del Polo Liceale Statale “Saffo” di RosetoSara Barbieri del Liceo Classico “Torlonia” di AvezzanoGiorgia Montemurro del Liceo Classico “D’Annunzio” di Pescara e Domenico Di Cristofaro del Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” di Lanciano.