SOLE E CIME IMBIANCATE IN ABRUZZO: -12,9 A CAMPO FELICE

Arriva la tanto attesa neve sull’Appennino abruzzese e le principali stazioni sciistiche sono imbiancate ma gli operatori del settore avvertono: non è cambiato nulla, i problemi rimangono, questa neve è solo di buon auspicio per le prossime settimane. Secondo gli addetti ai lavori, la perturbazione annunciata dai meteorologi potrebbe portare tanta neve, necessaria per aprire tutte le piste e tornare, seppur tardivamente, alla normalità. Per ora l’innevamento artificiale non è in grado di garantire piste ottimali. Le prossime ore saranno una corsa contro il tempo. A Roccaraso e a Ovindoli si spara la neve grazie alle temperature in calo. L’obiettivo è quello di aprire almeno le piste a monte per il weekend. Ma non c’è nessuna certezza e le disdette dei giorni scorsi continuano ad arrivare senza sosta. Resta quindi la necessità di un piano straordinario per sostenere le attività in difficoltà. Ecco cosa emerge dalla rete di monitoraggio dell’associazione meteorologica ‘Caput Frigoris’:

A Campo Felice (1.538 metri di quota) si registrano -12.9°C;  al Rifugio Franchetti (2.433 metri sul Gran Sasso nel territorio di Pietracamela, provincia di Teramo) -9.4°;  a Piani di Pezza (quota 1.430 metri,) -7.7° C;  alla Majelletta Blockhaus (2.003 metri di quota, dato in collaborazione con Chieti Meteo) -7.4° C; al Rifugio Capanna di Sevice (sul Monte Velino a quota 2119 metri) -7.1°; a Rocca di Mezzo -7.1°; a Passo Godi (quota 1560 metri nel territorio di Scanno) -6.4° C; a Santo Stefano di Sessanio -6.4°; sul Monte Genzana (1.980 metri di quota) -5.8°; a L’ Aquila Ovest -5.7°; a Tagliacozzo -5.6°; a Navelli -5.5°; a Campo di Giove -5.4°; a Bussi sul Tirino (300 metri) -4.2°; ad Avezzano -3.2° gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *