ESCURSIONISTA AGGREDITO DA UN’ORSA, ZUNINO (AIW): E’ LA PRIMA VOLTA CHE ACCADE

“È successo che per la prima volta un orso marsicano sia giunto ad aggredire un uomo e che lo abbia fatto senza che questi avesse avuto un comportamento che giustificasse l’aggressione”. Ad affermarlo è Franco Zunino, segretario generale dell’associazione italiana per la wilderness (Aiw) alla luce dell’aggressione avvenuta nei giorni scorsi a Forca d’Acero e denunciata da Antonio Rabbia, ingegnere 33enne di Ausonia, in provincia di Frosinone nel versante laziale del Pnalm, che dopo essere uscito di casa per una passeggiata nel verde, si sarebbe trovato faccia a faccia con un’orsa seguita dai suoi cuccioli. Il plantigrado con le fauci avrebbe addentato alla pancia l’uomo mentre cercava di fuggire. Con lui c’era il cane Biondo, sparito e ritrovato dopo qualche giorno. “Capire la ragione di quest’aggressione, insolita per la mite sottospecie orso marsicano, non è importante: la presenza del cane e dei cuccioli potrebbe essere una spiegazione”, prosegue Zunino, “è importante il fatto che un orso abbia aggredito un uomo. Ed è quello che tanti, troppi naturalisti e zoologi ritengono non sia possibile al punto tale da negare la realtà dei fatti, come è nel caso del lupo. Per partito preso o per fede. Purtroppo per loro, questa non è la verità, i predatori sono così per indole e necessità naturale, per cui dovrebbe sempre essere tenuto in considerazione il fatto che questi animali possono divenire pericolosi anche per l’uomo. Ed è l’uomo che, in quanto essere più intelligente, deve comportarsi in maniera tale da ridurre al minimo le possibilità che il fatto possa succedere. Tutto qua. Purtroppo questo non avviene nel Pnalm dove, anzi, sono le stesse autorità che hanno, almeno indirettamente, favorito situazioni che possono e potranno in futuro portare a forme di comportamenti aggressivi. Lo hanno fatto, tra l’altro, evitando di contribuire al mantenimento dell’antico rapporto rurale tra uomo e orso quando quest’ultimo si cibava dei prodotti dell’agricoltura e della pastorizia”, conclude.

One thought on “ESCURSIONISTA AGGREDITO DA UN’ORSA, ZUNINO (AIW): E’ LA PRIMA VOLTA CHE ACCADE

  • 3 Gennaio 2023 in 17:11
    Permalink

    Mi risulta che i cani non possono andare sciolti all’interno del Parco. Mi pare anche che in parecchie zone del parco sia addirittura vietato l’ingresso ai cani anche se al guinzaglio.

I commenti sono chiusi