TENTÒ DI UCCIDERE LA MOGLIE SOTTO CASA, A PROCESSO UN UOMO DI 52 ANNI

Aveva aspettato che tornasse a casa e dopo una breve discussione l’avrebbe colpita con alcune coltellate. Ad evitare che la donna morisse sotto i colpi del marito è intervenuto il figlio maggiorenne  dei due, che dopo aver bloccato il padre e salvare la madre. Un fatto tra i più cruenti degli ultimi anni a Sulmona del quale, ora, A.H. , albanese di 52 anni da anni residente in città insieme alla moglie, dovrà rispondere ora in tribunale. L’altro giorno l’uomo è stato citato direttamente  a giudizio per tentato femminicidio, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi. La prossima udienza è stata fissata il 23 novembre e in quella circostanza saranno ascoltati i primi testimoni.

Il coltello e la mannaia sequestrati dalla polizia al 52enne albanese

L’imputato è attualmente detenuto nel carcere di Teramo e tutte le istanze di scarcerazione sono state respinte. I fatti risalgono al 29 luglio dello scorso anno quando la coppia era in fase di separazione tanto che la moglie si era trasferita insieme ai due figli, in un’altra casa. Ma lui non era riuscito mai ad accettare la separazione e dopo aver ripetutamente chiesto alla moglie di tornare a vivere con lui , quella sera ha aspettato sotto casa che rientrasse dal lavoro aggredendola con un coltello e colpendole due volte. Ad evitare il peggio il figlio della coppia che, sentendo le urla della madre era intervenuto in suo soccorso disarmando e bloccando il padre. Nella colluttazione con il genitore, il giovane è rimasto ferito a una mano mentre la donna fu trasferita in ospedale in prognosi riservata. Sul posto intervenne anche la volante della polizia che arrestò l’albanese impedendogli di portare a termine la sua azione criminale. L’uomo voleva uccidere la moglie e a sostegno delle accuse formulate dalla procura, quella sera la polizia trovò all’interno dell’auto dell’imputato anche una mannaia poi sequestrata insieme al coltello utilizzato nel tentativo di uccidere la moglie.

un commento su “TENTÒ DI UCCIDERE LA MOGLIE SOTTO CASA, A PROCESSO UN UOMO DI 52 ANNI

  • 22 Novembre 2022 in 01:21
    Permalink

    Dalla lettura dell’articolo si desume che non vi avvaliate di un correttore di bozze. Per dire: è troppo oneroso rileggere e correggere errori e refusi?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *