LA STORIA DELLO SPEDALE DEGLI INNOCENTI NELLA MOSTRA “IL RINASCIMENTO DEI BAMBINI”

Una mostra dedicata al “Rinascimento dei bambini”, una monografia dedicata allo Spedale degli Innocenti, progettato da Filippo Brunelleschi, a Firenze, è stata inaugurata questa mattina, nella sede della sezione di Sulmona dell’Archivio di Stato. Come ha sottolineato l’assessore alla Cultura del Comune di Sulmona, Rosanna Tuteri,nello Spedale degli Innocenti, tra i primi brefotrofi in Italia, si coniugano la cura dedicata a piccoli senza famiglia e la bellezza delle architetture e delle forme della struttura. L’esposizione tocca un tema importantissimo nelle società del passato e contemporanee: la cura verso i bambini abbandonati. Se nell’antichità la patria potestas si arrogava il diritto di vita e di morte sui neonati, tanto che abbiamo documenti come le epigrafi e i testi letterari che parlano degli “alumni” affidati alle balie e dei “nutriti”, piccoli a volte neonati, che venivano affidati ai pastori transumanti e alla piccola società in cammino con le greggi, è solo con l’Umanesimo e il Rinascimento che vengono istituite, a Firenze nel 1419, a Sulmona circa un secolo dopo, strutture per l’accoglienza, il mantenimento e l’educazione dei bambini “innocenti”. “Tale attività solidale e benefica sembra comunque praticata nella nostra città dalla fondazione dell’Annunziata nel 1320 e proseguita nel convento di San Cosimo fino ad epoche recenti”. ha sottolineato ancora l’assessore come lo spirito della mostra inviti a considerare come a Firenze, insieme al nutrimento materiale e alle cure, i bambini ricevessero un’educazione alla bellezza, per il fatto che erano circondati dalle opere d’arte presenti nell’Ospedale degli Innocenti, edificio antesignano del Rinascimento, opera di Filippo Brunelleschi.Dalla storia si riceve un messaggio chiaro: la civiltà consiste nella volontà e nella capacità di prendersi cura degli elementi deboli della società. E la civiltà è al massimo grado, quando alla cura si accompagna la bellezza. La mostra è stata organizzata ed allestita dalla Csv Abruzzo, presieduta a Sulmona da Carmela Petrucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *