FAMIGLIA SULMONESE INDAGATA PER ESTORSIONE

Blitz della polizia, questa mattina  a casa di una madre di famiglia di 49 anni  che in passato era rimasta coinvolta in inchieste di spaccio di sostanze stupefacenti. Reato che con il blitz non c’entra nulla, o c’entra solo in maniera marginale. Oggi, infatti, gli agenti del commissariato, su disposizione della procura, hanno bussato alla porta della donna mostrandole un mandato di perquisizione in cui le sono state contestati, a vario titolo, i reati di estorsione e lesioni. Con lei risultano indagate altre tre persone: il compagno e i due figli maggiorenni della donna. La vicenda giudiziaria ha avuto origine dalla denuncia di un’altra donna di Sulmona che sarebbe stata costretta a cedere con la forza dagli indagati, un bracciale d’oro a fronte di un prestito di mille euro. Bracciale che non sarebbe stato trovato nel corso della perquisizione che ha portato però, al sequestro di alcuni telefonini cellulari di proprietà degli indagati, e pochi grammi di hascisc per uso personale. Una storia intricata che la polizia intende  dipanare anche con l’aiuto dei messaggi e delle chiamate contenuti nei telefonini sequestrati. Tra l’altro sembrerebbe che vi siano altri episodi che hanno visto coinvolti gli stessi protagonisti: anche su questi sono in corso indagini.

2 commenti riguardo “FAMIGLIA SULMONESE INDAGATA PER ESTORSIONE

  • 16 Novembre 2022 in 18:41
    Permalink

    Tanto per un kilo si beccano i domiciliari !!!! E chi li ferma questi

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *