OSPEDALE DI SULMONA, FINALMENTE AL CAPOLINEA LA STORIA INFINITA DELLA RISONANZA MAGNETICA

 Doveva essere attivata insieme all’inaugurazione del nuovo ospedale, ora con un ritardo di quattro anni alla data prevista, la storia infinita della risonanza magnetica di Sulmona sembra giunta al capolinea. È di ieri la notizia che il direttore generale della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Ferdinando Romano ha proceduto all’assegnazione dei lavori per l’installazione del prezioso macchinario. L’importo complessivo per la messa in funzione individuato nella gara d’appalto è di 290.242, 95 euro. Ad aggiudicarsi l’appalto la Itel Telecomunicazione Srl. Tuttavia è ancora sconosciuta la data della effettiva messa in funzione della risonanza magnetica perché, fanno sapere dalla Asl,ci dovrà essere una prioritaria  formazione del personale che dovrà utilizzare il macchinario. L’auspicio di tutti è che i tempi vengano di messa in funzione vengano accorciati in modo da dotare anche l’ospedale di Sulmona di una risonanza magnetica e consentire all’utenza della Valle Peligna di poter svolgere l’importante esame anche nell’ospedale dell’Annunziata senza più doversi rivolgersi fuori zona o alle strutture private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *