IL GIORNALISTA DUELLO TORNA IN ABRUZZO AL FLA FESTIVAL

Torna in Abruzzo il giornalista e scrittore Gennaro Marco Duello che a Pescara presenterà il suo romanzo “Un male purissimo” (Rogiosi editore) al Fla Festival. L’opera prima del giornalista di Fanpage.it è stata selezionata per partecipare all’edizione 2022 del FLA – Festival di Libri e Altrecose all’interno della sezione Abruzzo LOC. La presentazione è prevista domenica 13 novembre alle 12 nella Sala Video nel Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara. Modera l’incontro Maria Cristina Marroni. L’estate scorsa il romanzo venne presentato dall’autore in un incontro a palazzo dell’Annunziata, a Sulmona.Lo scrittore e traduttore Raul Montanari, padre del post-noir, ha raccontato così il romanzo sui suoi canali social: «Per scrivere un romanzo come questo bisogna avere delle cose da dire sugli uomini, sui luoghi, sulle stagioni dell’esistenza, e Duello le ha. Mi è piaciuto anche molto il sapore letterario decisamente napoletano della scrittura, la ricchezza, le asimmetrie barocche, a volte la dismisura, sempre ammaliante». Sullo sfondo di una Napoli che diventa protagonista a sua volta, la storia di tre uomini – Marzio, Antonio ed Enzo – e degli abissi di tenebra in cui l’anima precipita. Mentre i grattacieli specchiati del Centro Direzionale di Kenzō Tange governano la superficie – restituendo l’immagine di una cittadella produttiva, efficiente, votata all’etica della condivisione –, i parcheggi sotterranei realizzano un budello, una cavità matrigna in cui germinano le più oscure pulsioni umane. Marzio Figurato è un imprenditore di successo, un uomo formalmente ineccepibile: il controfondo dell’anima, tuttavia, tace la confessione di un antichissimo segreto. Antonio Luongo è un operaio notturno: padre padrone di quattro figlie femmine, marito disamorato e violento, estorce denaro per conto di due transessuali colombiane. Enzo Sandomenico, in ultimo ma non da ultimo, è il crocevia che, realizzando l’incontro tra verità e menzogna, squarcia la veste delle mere sembianze. Il racconto della deriva che nasce dall’incapacità di accettare se stessi; una finestra schiusa sulla sagoma del Vesuvio quando si rovescia e cambia volto.Gennaro Marco Duello è nato nel 1983. Vive tra Napoli e Francavilla al Mare con sua moglie Gemma e i figli Sofia e Giuseppe. Laureato in Scienze della Comunicazione all’Università Suor Orsola Benincasa. È un giornalista professionista. Lavora nella redazione Spettacoli e Cultura di Fanpage.it dal 2011. Dal 2012 al 2016 ha ideato e condotto il format Fanpage Town, uno spazio virtuale dedicato al mondo della musica, che ha visto la partecipazione di molti nomi illustri del panorama nazionale. Un male purissimo (Rogiosi Editore) è il suo primo romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *