GABRIELE CIRILLI: “RINGRAZIO IL COMUNE DI SULMONA, MA IL MIO PROGETTO NON PREVEDEVA UNA GESTIONE ARTISTICA A METÀ”

Dopo la decisione del Comune di aver scelto un altro progetto artistico per il Teatro Maria Caniglia, Gabriele Cirilli affida a un comunicato stampa la sua replica. Poche parole dalle quali traspare l’amarezza per non essere riuscito a fare qualcosa per la sua città.

 “Ringrazio il Comune di Sulmona che ha lasciato le porte aperte alla mia proposta di gestione del Piccolo teatro Tony Del Monaco di via Quatrario. Ma il mio obiettivo, come da avviso pubblico, era la gestione dei due teatri (quindi anche del Caniglia) per un progetto artistico univoco, avvalendomi della mia carriera artistica più che trentennale. Quindi, nel rispetto delle parti, ritengo che non ci siano i presupposti per accettare una gestione a metà. Auguro a entrambi i teatri il meglio per la popolazione e la città di Sulmona, affinché la cultura in questo Paese abbia sempre la meglio, al di là delle logiche che muovono certe scelte”.

 

2 commenti riguardo “ GABRIELE CIRILLI: “RINGRAZIO IL COMUNE DI SULMONA, MA IL MIO PROGETTO NON PREVEDEVA UNA GESTIONE ARTISTICA A METÀ”

  • 20 Ottobre 2022 in 18:58
    Permalink

    Si si va bè…Statte a vasto che è meglio…sempre a parlá de Sulmona ,poi fa sto progetto fuori Sulmona…vacci a capì…

    …….

    • 24 Ottobre 2022 in 09:32
      Permalink

      Vatti a capire? Non gli hanno accordato la gestione del teatro Caniglia, non può venirci a Sulmona perché il Caniglia ha altro “importante” uso.
      Ha capito ora o occorre il disegnino?

I commenti sono chiusi