PRATOLA, LO SCONTRO POLITICO FINISCE SUI SOCIAL TRA INVETTIVE E OFFESE

La polemica politica diventa scontro aperto a Pratola Peligna. Traccia evidente dello scontro in atto, tra minoranza e maggioranza, tra il sindaco Antonella Di Nino e i consiglieri suoi avversari della minoranza, è sui social. “Ho pensato a come rispondere ad alcuni attacchi personali di livello infimo ricevuti in questi giorni. Una cosa è certa: sulla strada dell’illazione volgare, dell’offesa gratuita e delle becere polemiche fini a se stesse non ci trascinerete” scrive Mattia Tedeschi, capogruppo consiliare Pd e segretario del circolo cittadino del partito di Letta.  “Sono una persona trasparente, corretta, leale ed educata ma soprattutto memore degli insegnamenti di mio padre, che tanto ha fatto per la Politica. Non ho nulla da nascondere, tanto meno da giustificare” precisa Tedeschi. “Mai scenderò al vostro livello, alimentato da questioni e temi che nulla hanno a che fare con la Politica o l’amministrazione ma sono esclusivamente questioni personali. Attacchi beceri! Sono appassionato di politica da sempre e sono talmente convinto dell’importanza della funzione della Politica con la P maiuscola che confrontarmi con simili attacchi lo reputo degradante” sottolinea, concludendo di aver ricevuto accuse infondate auspicando che sia presto chiuso “questo triste capitolo della nostra politica locale, per me e per i tanti toccati anche indirettamente da questa pessima parentesi impolitica e torniamo a occuparci delle cose serie” e rispedisce ai mittenti calunnie e diffamazioni che lo hanno colpito in questi giorni. Stupore, sconcerto e sdegno per offese ricevute a commento di articoli giornalistici esprime Rachele D’Andrea, coniuge del consigliere comunale Vincenzo Margiotta. “Con mia grande incredulità, la cosa che più mi ferisce è che il sindaco del mio Paese (che è anche il mio sindaco anche se non ho avuto il piacere di votarlo), apprezzi con un cuore il commento di una tale Joia Antonella rivolto contro i figli di una famiglia pratolana” scrive, annotando il post con la frase “che schifo di persone respirano su questa terra”. L’indecenza insomma è sotto gli occhi di tutti gli utenti di fb.

 

2 commenti riguardo “PRATOLA, LO SCONTRO POLITICO FINISCE SUI SOCIAL TRA INVETTIVE E OFFESE

  • 19 Ottobre 2022 in 15:47
    Permalink

    Sfortunatamente come precisato di già è tutto meno importante dei problemi presenti causati in gran parte da amministratori e politici venduti e corrotti !!!
    Voltare pagina non è facile poiché questa gente bruciata e ignorante non vuole perdere un’altra opportunità di avvelenare il sistema !!!!
    Se il PD avesse adottato l’approccio del sig. Tedeschi avrebbe ora l’Italia in mano ma…..
    I giornalisti comunque non aiutano e non spiegano i perché o il passato e presente sistema di amministrazione locale ormai così ostruito e malfunzionante.

I commenti sono chiusi