L’AQUILA SCATENATA BATTE L’OVIDIANA AL PALLOZZI PER 5-0 (Video proteste tifosi)

L’Ovidiana Sulmona cade nel derby contro L’Aquila. I rossoblù si impongono con un netto 5-0 e agganciano l’Ovidiana al 3 terzo posto in classifica. Nonostante la forte rivalità tra le due squadre, prima del match, gli oltre 1200 tifosi presenti al Pallozzi hanno applaudito l’iniziativa dell’Aquila Calcio, che ha protestato contro la sentenza dello scorso 11 ottobre.

La splendida scenografia dei tifosi biancorossi del Sulmona

Sentenza che ha riconosciuto un concorso di colpa delle 24 vittime del crollo del palazzo di via Campo di Fossa nel sisma del 2009 . I calciatori rossoblù infatti, sono entrati in campo indossando una maglietta con la scritta <I morti non meritano percentuali> contravvenendo alla decisione della Lnd che non aveva autorizzato la richiesta avanzata dalla società rossoblù.

I calciatori dell’Aquila con le magliette di protesta

Nonostante un’atmosfera caldissima sugli spalti, l’avvio del match è piuttosto blando e il Sulmona sembra totalmente in balia delle iniziative dell’Aquila. Al 6’ arriva il primo squillo della partita, con Alessandro che riesce a calciare, ma il suo tiro viene respinto da Fanti senza problemi. Al 13’ l’Ovidiana si affaccia in avanti con un ottimo scambio tra Bisegna e Blanco, con quest’ultimo che non riesce a trovare la porta. Dopo questa iniziativa, l’Ovidiana prende coraggio e tenta di riversarsi in avanti, ma le convinzioni biancorosse vengono meno quando L’Aquila si porta in vantaggio al 19’. Splendida azione personale di Alessandro che, con un altrettanto splendido tiro a giro, trafigge Fanti e fa 1-0.

Il primo gol dell’Aquila

Nonostante lo svantaggio, il Sulmona prova a riaffacciarsi  in avanti e in due occasioni va vicina al pari. Prima con una pericolosa conclusione di Lombardo, deviata in calcio d’angolo, e poi con un cross insidioso di Del Gizzi allontanato da Barbagallo. Mentre la prima metà di gara sta per volgere al termine, L’Aquila raddoppia, ancora una volta con Alessandro. Non mancano però, le polemiche dei biancorossi dopo la rete del raddoppio aquilano: al momento del cross infatti, Alessandro era oltre l’ultimo difensore sulmonese e dunque in posizione di fuorigioco. Nonostante le numerose proteste, sia sugli spalti che in campo, l’arbitro convalida la rete. Il nervosismo nei giocatori biancorossi è palpabile e ciò comporta l’espulsione per doppia ammonizione di Pizzoferrato un attimo prima del termine della prima metà di gara. Le speranze di rimonta dell’Ovidiana si sgretolano ancor prima dell’inizio della seconda frazione di gioco e ciò permette all’Aquila di dilagare. La ripresa si apre subito con un’altra rete rossoblù, ad opera di Cassese che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, svetta più in alto di tutti e sigla la rete del 3-0. Il secondo tempo è condito da occasioni su occasioni per gli ospiti: poco dopo la rete del 3-0 infatti, Carbonelli si trova a tu per tu con Fanti e cala il poker. L’Ovidiana va poi vicina al gol della bandiera con Quaranta, ma la sua conclusione dalla distanza si stampa sul palo, andando così a sottolineare la giornata storta biancorossa. Infine il match si chiude con la rete dell’appena entrato Rei che sigla la rete del definitivo 0-5.

Alla fine della partita alcuni tifosi hanno contestato la squadra OVIDIANA, soprattutto per la portata del punteggio. La sconfitta ci poteva stare ma, secondo i tifosi, non per 5 a 0. Sicuramente eccessiva è stata la reazione dello sparuto gruppo di tifosi ma, altrettanto da censurare è il comportamento del capitano dei biancorossi, il portiere Fanti, che  ha reagito con troppa veemenza davanti a tutti i tifosi. Nel video le contestazioni a fine gara e la reazione di Fanti

 

OVIDIANA SULMONA: Fanti, Pelino, Buttari, Hyseni (12’ st Quaranta), Del Gizzi, Di Ciccio, Lombardo (40’ pt Puglielli R.), Silvestri (34’ st Di Giannantonio), Blanco M. (44’ pt Pendenza), Bisegna, Pizzoferrato.  A disposizione: Di Domenico, Valente,  Mecomonaco, Basile, Blanco F.. Allenatore: Bernardi

L’AQUILA: Barbagallo, Belardinelli, Corticchia, Cassese, Marchionni (18’ st D’Ercole), Carbonelli (27’ st Scimia L.), Sarritzu, Alessandro (14’ st Santirocco), Tavoni (41’ st Pietropaolo),  Brunetti, Diarra (35’ st Rei). A disposizione: Mascolo, Scipioni, Di Norcia,  Miconi. Allenatore: Epifani.

ARBITRO: Decimo di Napoli.

RETI: 19’ pt Alessandro (L), 45’ pt Alessandro (L), 5’ st Cassese (L), 9’ st Carbonelli (L), 39’ Rei (L).

NOTE: Espulso Pizzoferrato per doppia ammonizione. Ammoniti Alessandro, Marchionni, Corticchia, Quaranta.

un commento su “L’AQUILA SCATENATA BATTE L’OVIDIANA AL PALLOZZI PER 5-0 (Video proteste tifosi)

  • 16 Ottobre 2022 in 23:35
    Permalink

    E ci mandano pure la loro spazzatura indifferenziata

I commenti sono chiusi