MULTATO IL VENDITORE DI CASTAGNE, PARTE LA RACCOLTA DI FIRME DA PARTE DEI CITTADINI

Dura lex sed lex, la legge è dura ma va rispettata, dicevano gli antichi romani. La stessa cosa che i due vigili urbani hanno detto a Giuseppe D’Angelo, Tarzan per i sulmonesi dal nomignolo di famiglia quando, ieri pomeriggio, si sono presentati al banco di castagne allestito sotto gli archi dell’acquedotto medievale per contestargli la violazione della legge regionale targata 2018. Cento euro perché secondo la legge, sicuramente molto discutibile, il banco con la caldaia e le castagne, non  potrebbe stare più di un’ora nello stesso posto. La nuova normativa andata in vigore proprio prima della pandemia e quindi fino ad oggi mai applicata, dice che un ambulante non può restare per un’intera giornata in un posto fisso ma deve spostarsi continuamente montando tutto su un carretto o su quattro ruote. Una cosa troppo complicata per Tarzan, ma soprattutto per gli affezionati delle caldarroste abituati da sempre, a trovarle lì, sotto l’acquedotto. Una legge che va a spezzare una tradizione che è parte integrante della città. Così subito dopo la “visita” dei vigili urbani mai così tempestivi e  ligi al dovere come in questo caso, è scattata la corsa alla solidarietà da parte degli assidui frequentatori del banco di castagne, ipotizzando già dall’inizio della prossima settimana, una raccolta di firme affinché il Comune o il sindaco in prima persona, trovi il modo di rilasciare una deroga per tutelare una tradizione che la città non vuole perdere.

5 commenti riguardo “MULTATO IL VENDITORE DI CASTAGNE, PARTE LA RACCOLTA DI FIRME DA PARTE DEI CITTADINI

  • 8 Ottobre 2022 in 10:17
    Permalink

    L unica cosa che funziona in questo caso di città o meglio paese. Tarzan sindaco subito

  • 8 Ottobre 2022 in 09:35
    Permalink

    E già anche le castagne sono un problema… L’importante in questa città è fare le multe e distruggere il commercio anche quello storico…

    4
    1
    • 8 Ottobre 2022 in 14:49
      Permalink

      Forti con i deboli.

      • 9 Ottobre 2022 in 07:12
        Permalink

        E’ assurdo,ci sono tante cose che non funzionano,Ve la prendete col venditore di castagne che non fa male a nessuno!!!

        • 9 Ottobre 2022 in 09:14
          Permalink

          La “Legge” vieterebbe anche lo spaccio di droga, per dirne una, ma multare Tarzan non fa così paura come “importunare” spacciatori, stupratori etc.
          Vergogna!

I commenti sono chiusi