MARGIOTTA: NON SONO CONTRO I SERVIZI AI DISABILI MA CONTRARIO A GESTIONE ASSOCIATA

Non perde tempo il consigliere comunale Vincenzo Margiotta e replica al sindaco Antonella Di Nino e alla maggioranza sullo scontro avvenuto in aula consiliare a proposito della convenzione per i servizi ai disabili. “Pur di ottenere qualche like ed una ‘rivincita’, ritiene giusto gettare nella mischia le persone fragili e diversamente abili (disabile è un termine che appartiene a lei e non a me che non l’ho mai usato). Che tristezza. Offenda me, sindaco, come sta da anni facendo, ma non coinvolga persone estranee alla politica ed ai Suoi metodi – afferma Margiotta –
Aveva necessità di truccarsi, dopo la sudata e brutta figura di ieri in Consiglio, non ha esitato a diffamarmi, senza farsi scrupolo, per rendere più accattivanti le sue critiche, di denunciare un mio presunto disinteresse verso delle persone più sfortunate. Visti i circa 4.000 euro al mese che prende dal Comune, mi aspettavo qualcosa di più nobile sindaco. La mia sensibilità per i diversamente abili, per i fragili, per i più sfortunati è nota, e non sarà intaccata dalle sue interessate e false dichiarazioni – continua il consigliere – Io, per chiarire, ho votato contro la gestione associata di quei servizi socioassistenziali e non contro lo svolgimento di servizi a favore di quelle persone. E l’ho fatto perché le decisioni le prenderanno altri. Ciò potrà confermarglielo la segretaria comunale, contro la quale, ne approfitto, non ho rivolto accuse o offese, ma solo contestato un non consentito intervento”. “Sindaco, ci è rimasta male perché ieri mi sono permesso di parlare in Consiglio comunale? Capisco. Ma dovrà abituarcisi, 377 persone mi hanno eletto per farlo, e lo farò fino all’ultimo giorno. Sindaco faccia parlare anche i Suoi Consiglieri, ogni tanto. Ieri non ha consentito a tutti i consiglieri di votare la costituzione della Commissione di inchiesta, nonostante esistesse un punto all’ordine del giorno. Perché? Aveva paura votassero si? Non vuole che si faccia luce sulla esistenza o meno della relazione in Comune dal febbraio 2021? Perché non vuole che si accerti la verità? Di cosa ha paura?” chiede Margiotta. “Ne approfitto, sindaco: visto gli avvisi della TARI consegnati in questi giorni, perché non bastavano le bollette di luce e gas in arrivo, gli aumenti si sono resi necessari per pagare la luce ed il riscaldamento dei campi di calcio di Bagnaturo e di Pratola utilizzati, anche con attività commerciali, da centinaia di persone a spese del Comune?Oppure gli aumenti sono il premio per essere un Comune riciclone?” conclude Margiotta.

un commento su “MARGIOTTA: NON SONO CONTRO I SERVIZI AI DISABILI MA CONTRARIO A GESTIONE ASSOCIATA

  • 1 Ottobre 2022 in 21:40
    Permalink

    “Che un cavaliere errante divenga matto avendone motivo, non c’è né merito né grazie da rendere; il nodo della questione sta in perdere il senno senza un perché e nel far comprendere alla mia dama, che se a freddo faccio questo, cosa sarei capace di fare a caldo?”
    Don Chisciotte della Mancia

I commenti sono chiusi