LA “MESSA DELLE STELLE”, ALL’ANNUNZIATA CELEBRAZIONE PER I TUTTI I GIOVANI DEFUNTI

Il ricordo e soprattutto il suffragio, secondo termini liturgici, saranno celebrati per tutti i giovani defunti a causa di incidenti, malattie gravi, malori improvvisi. La celebrazione della santa messa detta “delle stelle” è una tradizione che si rinnoverà alle 18 di domani, domenica 2 ottobre, nella chiesa dell’Annunziata. La messa sarà celebrata dal parroco don Gilberto Uscategui. “Intendiamo ricordare nella preghiera comunitaria e nell’eucarestia i nostri fratelli e sorelle giovani prematuramente scomparsi – spiegano gli organizzatori – la nostra non è solo una commemorazione di familiari, parenti o amici venuti a mancare in giovane età e di cui avvertiamo tutto il vuoto lasciato ma vuol essere un momento di profonda riflessione sulla morte ma anche sulla nostra fede nella resurrezione, che deve accompagnare ed illuminare di speranza ogni credente, nel segno del messaggio del vangelo che per noi resta essenza stessa di vita”.