MORRONESE SCONFITTA DAL SANT’ANNA: INIZIO DIFFICILE PER LA SQUADRA DI BAGNATURO

Inizio di stagione difficile per la Morronese che all’esordio nel campionato di Seconda Categoria fronteggia in trasferta l’ACD Sant’Anna di Chieti, perdendo 1-0. Una partita complicata che vede subito i padroni di casa cercare di imporsi e al 8’ dopo un’azione confusa, a seguito di un rimpallo, la palla esce sul fondo. Al 21’ passa in vantaggio il Sant’Anna con Marzocca: azione insistita sulla destra dei padroni di casa respinta dalla difesa giallonera, ma la palla arriva sui piedi di Marzocca che, all’interno dell’area di rigore, lascia partire un diagonale rasoterra che si insacca sul secondo palo nonostante la deviazione di Biancone. La Morronese si rende pericolosa qualche minuto dopo, al 25’, con il tiro da fuori di D’Antonio che però finisce alto. Il secondo tempo inizia con i padroni di casa subito pericolosi, al 53’ sempre con Marzocca che dalla sinistra si accentra e da fuori area lascia partire un tiro che si stampa sul palo dopo la deviazione di Biancone. Al 57’ torna a farsi vedere la Morronese con più voglia rispetto al primo tempo, con una grande azione orchestrata da Buccini e Di Tommaso: cross tagliato in area deviato sul fondo da un provvidenziale intervento della difesa di casa. Sul conseguente calcio d’angolo la palla finisce sui piedi di Di Tommaso, ma il tiro finisce alto. Un secondo tempo in cui la Morronese attacca sempre con più vigore e il Sant’Anna si chiude dietro. Al 68’ cade in area Cosenza dopo un contatto con i difensori di casa, richiesto il rigore ma per l’arbitro è tutto regolare. Qualche minuto più tardi anche Murazzo viene colpito in area avversaria, ma di nuovo l’arbitro non fischia. Negli ultimi minuti la Morronese continua a provarci e ad attaccare cercando in tutti i modi di agguantare il meritato pareggio; al 88’ conclusione di Chiarelli, liberato dal colpo di testa di Di Tommaso, di poco alta. La partita si chiude dopo 9 minuti di recupero con il colpo di testa di Giallorenzo, sul fondo di poco. C’è dispiacere per il risultato poiché sarebbe stato più giusto un pareggio, ma la prestazione convince e lascia comunque soddisfatti. La partita conferma che questo sarà un campionato difficolto e ostico per le squadre della Valle Peligna, visto anche il risultato del Roccacasale. “Stiamo iniziando a costruire qualcosa di nuovo – commenta a fine partita Pasqualino Rossi, mister della Morronese – per cui c’è bisogno di un po’ di tempo. Le vittorie si costruiscono sulle sconfitte”. La 2° giornata di campionato vedrà la Morronese ospitare a Bagnaturo il San Martino sulla Marrucina, domenica 2 ottobre.