SULMONA, TRUFFATRICE SERIALE RINVIATA A GIUDIZIO

Si era presentata a casa di un’anziana fingendo di essere una funzionaria dell’Enel per mettere in atto una truffa . Ieri una 32 enne residente in un paese della provincia di Chieti è stata rinviata a giudizio per truffa aggravata. I fatti risalgono a circa tre anni fa, precisamente al 13 settembre 2019 quando l’imputata, dopo essersi qualificata come dipendente dell’Enel, si sarebbe introdotta all’interno dell’abitazione di un’anziana di 84 anni, residente a Corfinio, richiedendole i documenti di identità per compilare un contratto. E mentre l’anziana era intenta a cercare il documento, la 32enne avrebbe rubato dal portafogli della donna 200 euro in contanti. La Procura della Repubblica di Sulmona, ha contestato alla truffatrice anche l’aggravante. La prima udienza del processo è stata fissata al 13 aprile 2023 che si terrà davanti al giudice monocratico. Sembrerebbe che l’imputata si sarebbe resa protagonista di tantissime altre truffe a danni di anziani residenti nelle zone interne dell’Abruzzo, tanto da essere definita “truffatrice seriale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.