IL PASTORE E IL CERBIATTO, UNA STORIA D’ALTRI TEMPI (Video)

In un mondo caratterizzato da violenze e individualismo c’è anche spazio per una storia da libro Cuore. È quella di Giulio e Manuele, un pastore ed un cerbiatto che da mesi vivono in simbiosi, l’uno vicino all’altro. Sono inseparabili da quando Giulio lo ha trovato rannicchiato e denutrito dietro a un cespuglio vicino alla stalla. Da quel giorno Giulio lo ha adottato allevandolo con latte di capra fino a quando Manuele è stato capace di camminare da solo e seguire il suo nuovo padrone in tutte le ore della giornata, mentre pascola il suo gregge e la sera quando fa ritorno alla stalla alla periferia di Goriano Sicoli, in località Pietrafitta. “L’ho chiamato Manuele perché lo considero un dono del Signore”, afferma il pastore Giulio Giancola, originario di Molina Aterno, che da oltre 40 anni vive con gli armenti sui verdi prati delle montagne che circondano Goriano. “Da quando c’è lui è cambiata la mia vita, sono più sereno e la giornata con le pecore è diventata meno lunga e pesante”. E Il cerbiatto che sta crescendo in fretta, percepisce tutto questo amore che il suo padrone nutre nei suoi confronti e lo ricambia standogli sempre vicino, a volte rispondendo alle carezze con baci di gratitudine. Piccoli gesti che raccontano una storia d’altri tempi che arriva dritta dentro al cuore.