STRADE ROVINATE IN CITTÀ, PIOGGIA DI MULTE PER LE DITTE CHE STANNO ESEGUENDO I LAVORI

Era già un’impresa andare in giro per le strade di Sulmona sia a piedi che con l’auto senza finire dentro una buca o inciampare in qualche sanpietrino. Da qualche settimana la situazione è addirittura peggiorata con le persone che non possono uscire nemmeno di casa per i tanti cantieri aperti da ditte incaricate dai gestori della telefonia mobile di portare la fibra fin nei portoni delle case.

Lavori per il posizionamento della fibra

E il risultato è sotto gli occhi di tutti: strade ancora più rovinate, sconnesse e pericolose che continuano a rappresentare un costante pericolo per pedoni e automobilisti. Dopo le decine di proteste arrivate in Comune, da Palazzo San Francesco è partito l’ordine tassativo di incentivare i controlli in tutti i cantieri aperti che interessano le strade cittadine. E al termine delle verifiche i vigili urbani, coordinati dal Comandante Massimiliano Giancaterino, hanno riscontrato una decina di violazioni elevando pesanti sanzioni per un totale di 9 mila euro. Tutte violazioni che riguardano il mancato ripristino del manto stradale che doveva essere riportato allo stato precedente all’intervento. Cosa, evidentemente non avvenuta. Ma dal Comune sembrano più decisi che mai a mettere fine alla cattiva abitudine da parte delle ditte esecutrici dei lavori, che nel passato non si sono mai preoccupate di risistemare le strade dopo i loro interventi, proprio per i mancati controlli da parte del Comune.

Lavori per la fibra in città

“Sto facendo verificare la possibilità concreta, fatte le dovute verifiche, di far bloccare i lavori nei casi più eclatanti”, afferma l’assessore ai lavori pubblici nonché vice sindaco Franco Casciani, “ho incaricato proprio ieri il comandante Giancaterino di stilare un’accurata relazione sullo stato dell’arte delle strade e se i risultati saranno quelli che ci sono stati segnalati, a quel punto partiranno i provvedimenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.