SUCCESSO A RAIANO PER IL PRIMO FESTIVAL DELLA FILOSOFIA

Si è concluso a Raiano, con l’esibizione di Paolo Fiorucci, “Il libraio di Notte” di Popoli, la prima edizione del Festival della Filosofia, promosso dal “Circolo Culturale Crociano”, con il patrocinio del Comune e dell’Associazione Nazionale dei Parchi Letterari. Nei tre giorni dell’evento studiosi e cittadini si sono confrontati sul tema: “Identità e Confini. Un confronto di universi tra spirito e natura”. Un tema sviscerato da vari punti di vista, a partire dall’eredità crociana, sulla quale è intervenuto Giancristiano Desiderio, presentando il suo ultimo libro “Sull’estetica e la critica letteraria in Benedetto Croce”. Sul ruolo dell’uomo nell’Universo che si espande si è soffermato lo “scienziato” Paolo De Bernardis. Sull’identità ed i confini nella storia si sono confrontati i professori Alessandra Tarquini, Umberto Bultrighini e Francesco Caccamo. Infine il gran finale, sul tema identità e politica, con i professori Giulio Lucchetta, Giorgio Pasotti e Salvatore Santangelo. A nome del circolo culturale crociano, nelle tre giornate, si sono alternati nella conduzione i professori Marco Ruscitti, Francesca Di Giulio e Giuliano Commito. Si sono succeduti anche interventi di rilievo come quelli del giornalista Luciano Lanna, collaboratore del Cepell (Centro per il Libro e la lettura) che ha proposto di inserire il festival nell’ambito del programma del Centro, mirato a promuovere lo studio della filosofia in tutte le scuole medie, anche negli istituti tecnici. Di Stanislao De Marsanich, Presidente dei Parchi Letterari, che ha insistito sull’importanza del riconoscimento da parte della regione della Rete dei Parchi Letterari abruzzesi. Della Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Postiglione” di Raiano e del Sindaco Marco Moca. Nelle serate hanno riscosso successo anche le “conclusioni musicali” curate da Melina Di Cesare, Diana Roio, Federico Quercia e Paolo Fiorucci. Sabato mattina, a cura della Riserva Naturale delle Gole di San Venanzio, si è svolta una passeggiata lungo ed all’interno della “Via delle Uccole” ed i luoghi più suggestivi delle Gole. L’intera manifestazione ha avuto diffusione sui social attraverso il sito www.circoloculturalecrociano.it e la pagina facebook, curati da Veronica Di Gregorio Zitella e Emanuela Mazzarella e tramite Radio Radicale, tv locali e nazionali e giornali cartacei ed on line.  Il Circolo Culturale Crociano, nel ringraziare tutti gli intervenuti, di Raiano, della regione e da fuori regione, inizierà da subito a lavorare per la seconda edizione 2023, facendo tesoro degli insegnamenti dell’edizione, la prima, che si è appena conclusa. Per l’autunno le scuole coinvolte inizieranno il lavoro intorno sul concorso “Croce l’uomo” che, per il 2023, avrà come tema proposto agli studenti partecipanti “Libera Chiesa in libero Stato nel pensiero e nell’azione politico culturale di Benedetto Croce”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.