PULIZIA FIUME GIARDINO A POPOLI, IL SINDACO SANTORO REPLICA ALLE ACCUSE DELLA MINORANZA

Dura replica del sindaco di Popoli, Moriondo Santoro, all’attacco della minoranza consiliare di Popoli Democratica sulla pulizia del fiume Giardino. “Dopo gli attacchi subiti da parte di un’associazione ambientalista, probabilmente imboccata da qualcuno del posto, che, con l’ intento di  darsi una visibilità mediatica e noncurante dei danni di immagine che con talune azioni si provocano  nei territori ( ma questo non è un problema solo di Popoli) , ha portato solo a far in modo che alcuni uffici comunali occupassero intere giornate a preparare le carte da presentare alla Procura, ora i membri dell’opposizione continuano a percorrere la  medesima strada” premette il sindaco.
“I membri dell’opposizione nei cinque anni della  passata legislatura non si sono mai occupati e interessati  della pulizia del fiume Giardino, altrimenti si sarebbero resi conto che , nel periodo estivo ,la pochissima quantità d’acqua che scorre nel letto del fiume non rende praticabile il trasporto della vegetazione tagliata e per questo viene asportata – spiega il sindaco – Ma questa forse è la mancanza minore, seppur secondo me grave. Poi citano punti del capitolato d’appalto superati e modificati in seguito alla riunione del 10 febbraio 2021 e alle successive delibere di giunta comunale n 21 del 24 febbraio 2021 e n 44 del 24 marzo 2021 ,alla presenza dell’allora assessore all’ambiente Alfredo La Capruccia, presente e firmatario delle delibere, e questo per  me è sconcertante visto che ora lo stesso firma un comunicato che dice cose completamente diverse.E con questo non dico che è meno grave da parte degli ex consiglieri di maggioranza non ricordare le delibere portate durante il loro mandato legislativo”. “Le delibere riguardano l’approvazione del progetto di estensione del servizio di cui all’art. 57 del Capitolato speciale d’appalto,che nel punto oggetto di discussione recita “ tratto di fiume Giardino compreso tra la Residenza per anziani fino al tunnel di via Marconi : tale servizio consiste nel taglio e nella pulizia  della vegetazione sulle sponde e sull’alveo del suddetto tratto di fiume  nonché nella rimozione di tutte le tipologie di rifiuti rinvenuti. Il servizio verrà effettuato una volta l’anno nel periodo tra il 15 marzo e il 15 aprile.” L’ultima pulizia del fiume, da parte della ditta di manutenzione del verde, è avvenuta i primi giorni di maggio – ricorda il sindaco – Detto questo nel consigliare all’opposizione di cercare di informarsi meglio e di avere più memoria sugli atti precedentemente approvati da loro rappresentanti, mi corre doveroso precisare che l’ intervento effettuato si è reso necessario perché l’ esigua quantità di acqua che scorre nel letto del fiume a causa della straordinaria siccità di quest’ anno ha portato ad un eccessivo proliferare di vegetazione . Voler fare passare un evento straordinario a cui si è dovuto far fronte per incuria da parte della nostra Amministrazione ci sembra volutamente strumentale. L’amministrazione comunale per affrontare anche questo problema ha stipulato due  convenzione con l’Università dell’Aquila: una con il Dipartimento di Ingegneria Civile,Edile-Architettura e Ambientale ed una con il Dipartimento Mesva , che comprende tra l’ altro il Dipartimento di Scienze Ambientali e Biologia. Siamo ben consapevoli della valenza ambientale del Giardino : pertanto affrontiamo  la situazione della carenza di acqua nel fiume sia  con esperti sia nel campo idraulico che ambientale.
I problemi si risolvono lavorandoci, questo è ciò che l’amministrazione da me guidata fa“ conclude Santoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.