BAGNO PUBBLICO IN VIALE ROOSEVELT DA SISTEMARE

Bagni pubblici in viale Rovelt in condizioni disastrose. Il tombino davanti al bagno è rotto e si è aperta una voragine da cui escono ratti. I pavimenti in mosaico sono sbriciolati, una toilette chiusa da anni per inagibilità a causa delle radici degli alberi che hanno sollevato il pavimento e gli stipiti delle porte frantumate. Le mura stanno andando a pezzi, buchi e calcinacci ovunque. Malridotta anche la toilette destinata ai disabili, inagibile anch’essa e utilizzata da tempo come magazzino per detersivi, perchè il locale ne è sprovvisto. “Ho chiesto più volte agli organi competenti di creare un magazzino aprendo la parte retrostante il mio piccolo ufficio dato che c’è molto spazio ma non ho mai ricevuto risposte” afferma la custode. La custode è costretta a lavorare in condizioni di costante disagio. Attualmente la voragine e il  tombino rotto sono stati coperti da una soluzione rabberciata, con pezzi di maiolica messi dalla stessa custode. Il bagno pubblico ospita numerosi turisti, oltre ai cittadini che si trovano a passare in zona e hanno necessità fisiologiche, soprattutto anziani, costretti ad un ricorso frequente in bagno. Ma nonostante il bagno sia tenuto pulito, le sue condizioni non sono certo adeguate ed un occhio in più a questo servizio, minimo ma essenziale, andrebbe certo dato. (T.L.C.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.