UN MANAGER AL COGESA? ALTRA IDEA SPAZZATURA

di Luigi Liberatore – La puzza di zolfo. Questa la prima, e non l’unica, sensazione che abbiamo provato nel leggere il comunicato sindacale sul Cogesa. Un comunicato lunghissimo, firmato da più sigle, scritto non per sostenere ma per patrocinare la nomina di un direttore generale nella società che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti per tanti Comuni tra Valle Peligna, Alto Sangro e aquilano, col Comune di Sulmona capofila . Del Cogesa sappiamo tutto; é una buona società con molti dipendenti, che svolge la sua attività senza infamia, e sappiamo che abbia pure molti debiti. Non possiamo in questa circostanza approfondire la questione dei debiti perché ci porterebbe lontano…(non molto in verità), ma dobbiamo analizzare, seppur di passaggio, quel  comunicato sindacale. Perché la puzza di zolfo? Perché l’intervento ci appare insolito, quasi per conto terzi, come per aprire la strada alla nomina di questa nuova figura che secondo loro potrebbe rimettere a posto i conti della società. I sindacati legittimano il loro comunicato dicendo che pensano ai lavoratori e ai loro salari. Bene, per noi il discorso dovrebbe chiudersi lì. Però escono, poi, dal seminato e dicono che in Cogesa ci vuole un manager. No. Non spetta a loro dare indirizzi di questo ordine, anche se possiamo intuire che alcuni “distretti” politici di Sulmona si stanno orientando in questo senso, verso i quali, purtroppo,  le organizzazioni sindacali fanno da sponda. Secondo noi è sbagliato perche la società ha al suo interno professionalità adeguate;  una nuova figura non farebbe altro che appesantire il bilancio senza apportare benefici. Una cosa di buono dicono i sindacati: molti comuni non versano alla società le loro quote. Ecco, diciamo a quei sindaci che non sprecassero denaro in fuochi d’artificio ed effimere, quanto costose, serate musicali. Quei soldi, magari, sono quelli dei cittadini che pagano la spazzatura. L’idea di un nuovo direttore generale, tanto cara pure ai sindacati, costerebbe all’incirca centocinquantamila euro all’anno. Allora, mettiamola nel bidone dell’immondizia.

3 pensieri su “UN MANAGER AL COGESA? ALTRA IDEA SPAZZATURA

  • 12 Settembre 2022 in 20:11
    Permalink

    e vai buttate pure altre 150.000 €..ma la gestione margiotta non insegna nulla? non era amministratore unico e presidente…?cosa potrebbe cambiare la veste di un D.G.,se non un esborso fuori luogo…in una condizione economica sfavorevole

    Risposta
  • 5 Settembre 2022 in 23:12
    Permalink

    Analisi quando mai azzeccata! Solo i ciechi non lo vedono.
    Basta scoprire chi rappresenta in azienda il sindacato che più spinge in questa direzione per capire chi è l’attento suggeritore di questa commedia.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.